Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 24 Luglio |
San Charbel
home iconNews
line break icon

Il Covid-19 non è una malattia vascolare

MASK

Shutterstock | Kiselev Andrey Valerevich

Catholic-factchecking.com - pubblicato il 15/07/21

Un'interpretazione fuorviante di un documento sosterrebbe che il Covid-19 è una malattia non respiratoria, ma vascolare

Un articolo pubblicato sui media parla di uno studio della San Diego University che affermerebbe che “il Covid-19 è una malattia non respiratoria, ma vascolare”. È FALSO. Come ha spiegato l’Organizzazione Mondiale della Sanità, la maggior parte delle infezioni interessa il sistema respiratorio, anche se possono essere coinvolti anche altri organi. Lo studio citato dall’articolo non nega questo fatto, approfondendo piuttosto il modo in cui il virus SARS-CoV2 influisce sul sistema circolatorio.

“Uno studio dell’Università di San Diego fornisce prove del fatto che il Covid-19 è una malattia non respiratoria, ma vascolare. Questo potrebbe spiegare la presenza di trombi – forse anche quelli che seguono l’inoculazione di certi vaccini – e altri sintomi come i ‘piedi da Covid’, che non sembrano trovare spazio in una malattia respiratoria classica”.

L’imprecisione deriva da un articolo divulgativo pubblicato dal Salk Institute(California, Stati Uniti), che richiama uno studio pubblicato su Circulation Research, una rivista edita dall’Associazione Americana di Cardiologia (American Heart Association, AHA), di cui fa parte. Nel testo, si afferma che lo studio conferma che il Covid-19 “è una malattia principalmente vascolare”.

Il testo dice in realtà che il gruppo di ricercatori dell’Università di San Diego, insieme ad altri di Salk, della Jiaotong University e dello University Health Science Center (gli ultimi due situati a Xi’an, in Cina) hanno scoperto un nuovo modo in cui il virus SARS-CoV-2 attacca le cellule del sistema cardiovascolare. Da questo, il Salk Institute ha tratto le conclusioni menzionate, ma lo studio non dice propriamente questo.

Il Covid-19 è una malattia infettiva respiratoria che può manifestarsi in molti modi, ma nella maggior parte delle persone provoca sintomi respiratori da modesti a moderati, secondo istituzioni come il Ministero della Salute spagnolo e gliUS Centers for Disease Control and Prevention. Oltre a influire sul sistema respiratorio, il coronavirus ha implicazioni anche per altri sistemi, incluso quello cardiovascolare. Questo era già stato identificato in precedenza. Quello che il documento in questione fornisce sono dettagli sul modo in cui raggiunge i vasi sanguigni.

Secondo i ricercatori, la proteina s o spike presente nel SARS-CoV-2 danneggia indirettamente le cellule dell’endotelio, il monostrato che separa i tessuti dal sangue: “Ciò che viene indicato nella rivista è che c’è un coinvolgimento dell’endotelio nei vasi (sanguigni), soprattutto in quelli più piccoli”, ha riferito Ángel Cequier, membro del reparto di Cardiologia dell’Ospedale Universitario di Bellvitge (Barcellona) e presidente della Società Spagnola di Cardiologia (SEC, dalle sigle in spagnolo), a Verificat. In altri termini, questi sono dati “addizionali, concomitanti e non esclusivi”, ovvero non tendono a trasmettere l’idea che il Covid-19 sia una malattia vascolare, ma piuttosto a sottolineare “il coinvolgimento sistemico e multiorganico prodotto dal Covid-19”.

  • 1
  • 2
Tags:
bufale sul webcovidfake newsTutto sui vaccini anti COVID-19
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Theresa Aleteia Noble
I consigli di 10 sacerdoti per una confessione migliore
3
MEDJUGORJE
Gelsomino Del Guercio
L’inviato del Papa: l’applauso dopo l’Adorazion...
4
José Miguel Carrera
La lettera di un giovane ex-protestante convertitosi al cattolice...
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
Catholic Link
Una guida per l’esame di coscienza da ripassare prima di og...
7
Gelsomino Del Guercio
Cesare Cremonini indica al cardinale Zuppi “la strada per i...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni