Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 25 Luglio |
San Charbel
home iconCultura
line break icon

“The Chosen”: Cristo continua a spopolare sulle reti sociali

THE CHOSEN

José Luis Panero - pubblicato il 24/06/21

Analizziamo una delle serie che stanno riscuotendo più successo sulle reti sociali e che rompe schemi e modelli

È entrata nella nostra vita e nessuno vuole che termini, e le ragioni abbondano. Mi riferisco a The Chosen, una serie televisiva online statunitense di taglio religioso uscita nel 2019 attraverso la piattaforma cristiana VidAngel e che sta rompendo gli schemi a produttori e distributori cinematografici.

Qual è il motivo del suo successo?

In primo luogo, direi che ci troviamo davanti a una produzione davvero ottima: intelligente, fresca – appena sfruttata al cinema –, molto professionale a livello di forma e sufficientemente sviluppata, con personaggi ben delineati che evolvono, con conflitti e fragilità che rendono la serie ancora più autentica.

In questo senso, possiamo dire che si rivolge non solo allo spettatore cristiano, ma a chiunque apprezzi il cinema ben fatto. Per farvi un’idea, a livello estetico è simile al format de La Passione di Mel Gibson.

THE CHOSEN

Dall’altro lato, bisogna ricordare che la serie è fedele al contenuto dei Vangeli, e quindi non dà problemi a livello di componenti teologiche. Vi troviamo personaggi semplici e riconoscibili, e soprattutto se ne fanno conoscere alcuni su cui non avevamo mai avuto informazioni, ad esempio Nicodemo.

THE CHOSEN

L’esempio isolato forse più rappresentativo è quello del film Ben-Hur del 2016 (Timur Bekmambetov), che narra come fossero Messala e Giuda prima di iniziare il suo periplo drammatico, tema che non appare né nel romanzo di Lew Wallace (1880), né nell’opera teatrale (Ben Teal, 1899) o nelle altre tre versioni per il cinema – quella muta (Fred Niblo, 1925), quella peplum (William Wyler, 1959) e quella animata (William R. Kowalchuck Jr, 2003). Naturalmente, The Chosen non sminuisce nessuna delle altre grandi produzioni su Cristo al cinema.

  • 1
  • 2
Tags:
reti socialiserie tv
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Theresa Aleteia Noble
I consigli di 10 sacerdoti per una confessione migliore
2
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
3
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
4
Catholic Link
Una guida per l’esame di coscienza da ripassare prima di og...
5
Gelsomino Del Guercio
Cesare Cremonini indica al cardinale Zuppi “la strada per i...
6
José Miguel Carrera
La lettera di un giovane ex-protestante convertitosi al cattolice...
7
PILGRIMAGE,ROME
Giovanni Marcotullio
Lo stato della questione sulla Messa in “rito antico”
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni