Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 14 Giugno |
Sant'Eliseo
home iconChiesa
line break icon

Francesco: restiamo nel “fiume” della Chiesa, lo Spirito fa l’unità

TZ/East News/East News

Vatican News - pubblicato il 23/05/21

Prima della recita del Regina Caeli, il Papa, dalla finestra del suo studio che dà su Piazza San Pietro, ricorda che lo Spirito Santo “ci rende nuove creature” come fece a Pentecoste con gli Apostoli, e “mette in comunicazione persone diverse, realizzando così l’unità e l’universalità della Chiesa”

Lo Spirito Santo “ci rende nuove creature” come fece a Pentecoste con gli Apostoli, “vince tutte le nostre titubanze”,  e “mette in comunicazione persone diverse”, realizzando così “l’unità e l’universalità della Chiesa”. Nella solennità di Pentecoste, le parole di Papa Francesco prima della recita della preghiera del Regina Caeli sono tutte per lo Spirito Santo, “vento forte e libero” che “cambia il cuore”, “abbatte le nostre difese” e “smonta le nostre false sicurezze”.

Lo Spirito “non si lascia inquadrare nei nostri schemi”

Il Papa rievoca quanto accadde a Gerusalemme “cinquanta giorni dopo la Pasqua di Gesù” come narrato negli Atti degli Apostoli. I discepoli erano nel cenacolo, con la Vergine Maria, perché Il Signore risorto “aveva detto loro di rimanere in città, finché non avessero ricevuto dall’alto il dono dello Spirito”. Che si manifestò con un “fragore” improvviso nel cielo, come un “vento impetuoso” che riempì la casa dove si trovavano. “Un’esperienza reale – commenta Francesco – ma anche simbolica”.

Quest’esperienza rivela che lo Spirito Santo è come un vento forte e libero. Non si può controllare, fermare, né misurare; e nemmeno prevederne la direzione. Non si lascia inquadrare nelle nostre esigenze umane, nei nostri schemi e nei nostri pregiudizi.

Abbatte “le nostre difese, le nostre false sicurezze”

Lo Spirito “procede da Dio Padre e dal suo Figlio Gesù Cristo” e irrompe sulla Chiesa, e su ciascuno di noi quindi, “dando vita alle nostre menti e ai nostri cuori”. Perché, come recitiamo nel Credo: “È Signore e dà la vita”. Quel giorno a Gerusalemme, ricorda il Pontefice, “i discepoli di Gesù erano ancora disorientati e impauriti. Non avevano ancora il coraggio di uscire allo scoperto”.

Anche noi, a volte, preferiamo rimanere tra le mura protettive dei nostri ambienti. Ma il Signore sa come raggiungerci e aprire le porte del nostro cuore. Egli manda su di noi lo Spirito Santo che ci avvolge e vince tutte le nostre titubanze, abbatte le nostre difese, smonta le nostre false sicurezze. Lo Spirito ci rende nuove creature, così come fece quel giorno con gli Apostoli.

Mette in comunicazione persone diverse, realizzando l’unità

Infatti, dopo aver ricevuto lo Spirito Santo, gli Apostoli “non furono più come prima”, ma uscirono e cominciarono a predicare che Gesù è risorto, “in maniera tale che ognuno li capiva nella propria lingua”. Perché, sottolinea Papa Francesco “lo Spirito cambia il cuore, allarga lo sguardo dei discepoli” e “li rende capaci di comunicare a tutti le grandi opere di Dio”, oltrepassando “i confini culturali e religiosi entro cui erano abituati a pensare e a vivere”.

Li mette in grado di raggiungere gli altri rispettando le loro possibilità di ascolto e di comprensione, nella cultura e linguaggio di ciascuno. In altre parole, lo Spirito Santo mette in comunicazione persone diverse realizzando l’unità e l’universalità della Chiesa. E oggi ci dice tanto questa realtà dello Spirito Santo, quando nella Chiesa ci sono dei gruppetti che cercano sempre la divisione, di staccarsi dagli altri. Questo non è lo Spirito di Dio: lo Spirito di Dio è armonia, è unità, unisce le differenze. 

E ci fa vedere che “la Chiesa è per tutti”

Qui il Papa ricorda le parole di  “un bravo cardinale” che “è stato arcivescovo di Genova” (Giovanni Canestri, scomparso nel 2015 a 96 anni, n.d.r.): “Diceva che la Chiesa è come un fiume, l’importante è stare dentro, che se tu stai un po’ da quella parte e un po’ da quella parte non interessa, lo Spirito Santo fa l’unità”. L’importante, chiarisce Francesco, “è stare dentro nell’unità dello Spirito e non guardare le piccolezze che tu stai un po’ da questa parte e un po’ da quella parte, che tu preghi di questo modo e l’altro … questo non è di Dio”. La Chiesa “è per tutti, come ha fatto vedere lo Spirito Santo il giorno di Pentecoste”.

Lo Spirito “riempia i cuori”, accenda “il fuoco del suo amore”

La preghiera finale proposta dal Pontefice per la Vergine Maria, è “di intercedere perché lo Spirito Santo scenda in abbondanza e riempia i cuori dei fedeli e accenda in tutti il fuoco del suo amore”.

L’originale su Vatican News

Tags:
papa francescoregina caeli
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Landen Hoffman
Sarah Robsdotter
“Gli angeli mi hanno preso e Gesù mi vuole bene”: un bimbo di 5 a...
3
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
4
Gelsomino Del Guercio
Strano cerchio bianco sulla testa del Papa. Il video diventa vira...
5
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
6
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
7
Catholic Link
Non mi piaceva Santa Teresa di Lisieux finché non ho imparato que...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni