Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 14 Giugno |
Sant'Eliseo
home iconStorie
line break icon

Come le persone si aiutano a vicenda nell’India devastata dal Covid

PACKED FOOD

g_dasha | Shutterstock

Cerith Gardiner - pubblicato il 07/05/21

Tra tanti morti, molti si fanno avanti per offrire un po' di conforto... e di cibo

In tempi di crisi, quello che emerge è spesso l’aiuto che le persone si offrono a vicenda in modi straordinari.

È il caso dell’India, in crisi nel momento in cui il Covid ha già provocato più di 200.000 vittime.

Anche se c’è molta paura, tanti hanno preso l’iniziativa di aiutare le sorelle e i fratelli bisognosi – chi piange i propri cari, chi si prende cura degli altri e chi è costretto a casa e non riesce a prepararsi i pasti.

Per portare un po’ di conforto e di cibo, alcuni Indiani hanno iniziato a cucinare centinaia di pasti da offrire a completi estranei.

La signora Plaksha Aggarwal, di Nuova Delhi, ha cominciato a preoccuparsi per i suoi vicini quando il numero di casi di Covid ha iniziato ad aumentare, e ha deciso di cucinare inizialmente per le persone del suo condominio. Il passaparola ha fatto il resto, e presto ha iniziato a ricevere richieste da tutta la città.

“Non potevo dire di no. Non lo avrebbero chiesto se non ne avessero avuto bisogno. Alcuni ordini erano per persone che avevano appena perso delle persone care”, ha spiegato adAl Jazeera. Presto ha iniziato a cucinare più di cento pasti al giorno.

A Hyderabad, Roshni Nathan, che gestisce The Kitchen Table, ha notato che vengono richiesti piatti semplici. La gente desidera il piacere di un pasto fatto in casa, e quindi lei fa del suo meglio per offrire il nutrimento necessario a chi è in quarantena, dicendo di “voler fare la propria parte”.

Centinaia di persone si sono offerte di cucinare pasti per i bisognosi quando Saransh Goila ha usato le sue reti sociali per cercare volontari: “Mi sono reso conto che dovevo fare qualcosa. Se non uso la mia rete di social media per aiutare, a cosa servono?”

Goila ha unito tutto ciò che era necessario a chi richiedeva aiuto e volontari disponibili. Da lì è stato creato un sito web per unire richieste e volontari, e grazie all’hashtag #CovidMealsforIndia i suoi sforzi hanno riunito circa 1.500 fornitori di pasti per aiutare quanti lottano in 50 città indiane.

Questi sono solo alcuni degli uomini e delle donne che si alzano presto ogni giorno per trascorrere la giornata ad aiutare completi estranei grazie alla bontà del loro cuore. Visto che il virus continua a tenere in scacco l’India e considerando i lunghi tempi di recupero, il loro lavoro sarà necessario ancora per parecchio. Per questo, si spera che altri si uniranno per dare una mano “culinaria”.

Tags:
covidindia
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Landen Hoffman
Sarah Robsdotter
“Gli angeli mi hanno preso e Gesù mi vuole bene”: un bimbo di 5 a...
3
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
4
Gelsomino Del Guercio
Strano cerchio bianco sulla testa del Papa. Il video diventa vira...
5
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
6
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
7
Catholic Link
Non mi piaceva Santa Teresa di Lisieux finché non ho imparato que...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni