Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 08 Maggio |
Santa Maddalena di Canossa
home iconStorie
line break icon

Rimanere disoccupata le ha fatto scoprire la sua vocazione di disegnatrice cattolica

MARIETINA

@1marietina

Dolors Massot - pubblicato il 23/04/21

Marietina è una delle illustratrici cattoliche che spiccano su Instagram

Il suo percorso è un esempio di resilienza e capacità di reinventarsi a livello professionale. Marietina è oggi un punto di riferimento nel mondo delle illustrazioni cattoliche, ma se glielo avessero detto 12 anni fa non ci avrebbe creduto.

Yolanda Díaz, questo il suo vero nome, è di Barcellona (Spagna), ha studiato Giurisprudenza e lavorava in un’impresa come consulente delle Risorse Umane. Poi, però, è arrivata la crisi mondiale del 2008 “e sono rimasta senza lavoro”. “Fino a quel momento disegnare era solo un hobby e non avevo mai pensato di andare oltre. In quel frangente, però, non era facile trovare un nuovo lavoro”.

“Un giorno, un’amica che conosceva i miei disegni mi ha detto: ‘Perché non crei un blog?’ L’ho fatto, e ho pubblicato illustrazioni, immagini della Madonna, ricordi della Prima Comunione… E ho avuto la fortuna che parlassero subito di me su hola.com e telva.com”. La sua fama è schizzata alle stelle.

Perché ha scelto il nome Marietina? “Volevo un nome che facesse riferimento alla Vergine Maria, in suo onore. Visto che esistevano già altre pagine web con il nome di Maria, ho cercato qualcosa di simile, e Marietina mi è piaciuto”.

Oggi elabora moltissime immagini di santi, di Gesù e di tutte le invocazioni della Vergine, e le si possono commissionare illustrazioni personalizzate. Realizza anche ritratti, soprattutto di bambini.

I suoi disegni hanno una forte personalità e sono facili da riconoscere, come quelli di disegnatrici cattoliche come Pati.te o María Olguín.

“La mia idea era disegnare immagini della Vergine in modo attuale. Ero cresciuta con Ferrándiz e in casa avevamo un quadro con un’immagine disegnata da lui, e pensavo che forse era diventata poco attuale. Volevo che in tutte le case ci fossero immagini religiose più attuali, con più luce e colore”.

Per Ferrándiz, ad ogni modo, continua a provare grande rispetto, e ammira “la sua capacità di trasmettere affetto e dolcezza”.

Avvicinare i bambini a Dio attraverso il disegno

In questi 12 anni, le richieste a Marietina non hanno smesso di aumentare. “Ho realizzato un’immagine della Madonna del Dolce Nome e hanno cominciato a chiedermela in alcuni quadri. Un giorno una mamma mi ha detto che l’avevano messa nella stanza del figlio e che lui ogni mattina svegliandosi le lanciava un bacio. Per me questa è la gioia più grande che mi possa dare il lavoro che svolgo. Significa avvicinare i bambini a Dio attraverso il disegno”.

Ecco alcune delle opere di Marietina:

Felice del suo nuovo lavoro

L’illustratrice cattolica Marietina, madre di quattro figli e nonna del piccolo Mateo, guarda indietro e ritiene una fortuna la svolta che ha vissuto dopo essere rimasta disoccupata in quell’apparentemente fatidico 2008: “Ho trasformato l’hobby in una professione”, ha affermato.

View this post on Instagram

A post shared by MARIETINA (@1marietina)

Tra gli oggetti che realizza, Marietina elabora calendari con santi, invocazioni mariane e immagini che le vengono commissionate. Su Instagram ha più di 9.000 followers da tutto il mondo.

Lo stampano e lo appendono alla parete della classe a scuola”

In rete è diventata una risorsa importante per le famiglie cattoliche e i catechisti.

“Ogni volta che posso”, spiega, “posto l’immagine del santo del giorno e aggiungo notizie sulla sua vita e se è un patrono. Ne sottolineo le virtù, come il coraggio o la pietà. A volte uso il santorale di Aleteia. E i genitori lo mostrano ai figli. Poco tempo fa mi hanno detto ‘Oggi non lo hai postato’, e ci sono genitori che mi dicono ‘Lo leggo ogni sera ai miei figli’. Ci sono anche catechisti che lo stampano e lo appendono alla parete della classe a scuola”.

“Penso che i santi siano i modelli che i bambini devono avere. Mi concentro soprattutto sull’esempio dei primi cristiani, perché viviamo in tempi complicati e la loro vita è un punto di riferimento”.

Tags:
arteinstagram
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
TAMING TRIPLETS
Annalisa Teggi
Resta incinta mentre era già incinta: sono nate 3 bimbe e stanno ...
3
Gelsomino Del Guercio
Gesù e la lettura del Vangelo. Così Celentano “converteR...
4
Annalisa Teggi
Intrappolata in un macchinario tessile: muore Luana, mamma di 22 ...
5
Web católico de Javier
Aneddoti che raccontano l’umorismo di Padre Pio
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
PRAY
Philip Kosloski
Come sapere se la vostra anima ha subìto un attacco spirituale?
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni