Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 17 Settembre |
Santi Cornelio e Cipriano
home iconChiesa
line break icon

Aveva un contratto con la Roma, ma ha preferito firmare con Dio

PRIEST,ROMAN,COLLAR

CC0

Ary Waldir Ramos Díaz - pubblicato il 21/04/21

Nove nuovi sacerdoti riceveranno la consacrazione a Roma. Ecco alcune delle loro storie

“Giocavo ad alti livelli, la Roma mi ha chiamato per un provino”, ricorda Samuel Piermarini, 28 anni e grande appassionato di calcio. “Alla fine dell’allenamento, Stramaccioni mi ha chiamato e mi ha detto ‘Piermarini, puoi firmare con noi!’, ma gli ho risposto che non potevo”. Poi è entrato nel seminario romano Redemptoris Mater, e domenica prossima arriverà un altro contratto, questa volta con Dio: l’ordinazione presbiteriale. “Non vedo l’ora!”, ha confessato.

Samuel è uno dei nove sacerdoti che riceveranno la consacrazione da parte di Papa Francesco questa domenica. Si sono formati nei vari seminari di Roma, e tra loro ci sono due latinoamericani, un colombiano e un brasiliano.

Per contratto dovevo recitare il Rosario…

“Quando avevo 15 anni ho iniziato a lavorare per un signore anziano, lo aiutavo con il computer. Nel contratto di lavoro c’era scritto chiaramente che dovevo pregare tutti i giorni con lui e recitare il Rosario. Quello che all’inizio vedevo come un’imposizione è diventato per me una necessità”.

È quanto ha raccontato Mateus Enrique Ataide Da Cruz, 29 anni, nato in Brasile e trasferitosi a Roma sette anni fa per frequentare il Seminario di Nostra Signora del Divino Amore.

Parole simili le ha pronunciate Diego Armando Berrera Parra, 27enne colombiano: “Una volta concluso il baccalaureato in Colombia, ho svolto lavori volontari nel carcere minorile e in una fondazione per tossicodipendenti. Lì è nato il mio desiderio di poter aiutare e servire gli altri per sempre”.

Prima ordinazione dopo la pandemia

Papa Francesco, come vescovo di Roma, tornerà a ordinare sacerdoti nella sua diocesi dopo la pausa che ha dovuto compiere a causa della prima ondata di contagi da coronavirus in Italia. Il rito che ricorda il buon pastore che dà la vita per le pecore sarà l’occasione.

Questa domenica, 25 aprile, alle 9.00 il Pontefice presiederà il rito nella basilica di San Pietro nella Messa della quarta Domenica di Pasqua 2021.

Tags:
ordinazione sacerdotalesacerdoti

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
GETAFE
Dolors Massot
Due sorelle giovanissime diventano suore contemporaneamente a Mad...
3
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
4
THERESA GIUNI
Unione Cristiani Cattolici Razionali
Giuni Russo è giunta fino a Cristo per mano d...
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
EUCHARIST
Philip Kosloski
Preghiere da recitare all’elevazione dell’Ostia a Messa
7
Gelsomino Del Guercio
La Madonna nera è troppo sfarzosa: il parroco la “spoglia”. Ed è ...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni