Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 08 Maggio |
Santa Maddalena di Canossa
home iconStorie
line break icon

15enne disabile scrive una lettera ispiratrice ai giovani stanchi della pandemia

Photo Courtesy of Jonathan Bryan

Jonathan Bryan - pubblicato il 09/04/21

Condividete queste parole di Jonathan Bryan con tutti i bambini e gli adolescenti che conoscete

Jonathan Bryan è un ragazzo cristiano 15enne che vive nel Wiltshire, in Inghilterra. Nato con paralisi cerebrale, ha poco controllo sul suo corpo e non riesce a parlare, ma “parla” e scrive guardando le lettere dell’alfabeto attaccato a una lavagna Perspex. Usando questo metodo di comunicazione ha scritto un libro, Eye Can Write, e ha fondato un’organizzazione caritativa,Teach Us Too. Tra i suoi hobby ci sono la scrittura, la cucina, ascoltare musica classica e volare in varie parti del mondo con un simulatore di volo Microsoft.

Jonathan è un esempio di fede, speranza, gioia e gratitudine. Ha scritto questa lettera perché Aleteia la condividesse con altri giovani per incoraggiarli in questo periodo di pandemia.

********

Cari Amici,

siamo la generazione che avrà trascorso la maggior proporzione della sua vita interessata dalla pandemia, e mentre i Paesi del mondo iniziano a emergere dagli effetti dei successivi lockdown, possiamo iniziare a pensare a come cambierà la nostra vita futura.

Prima di tutto, dobbiamo riandare all’anno trascorso, e pensare a dove abbiamo visto il dito di nostro Signore scrivere sulla trama della nostra vita.

Per me gli ultimi 12 mesi sono stati una sfida, visto che sono rimasto isolato e non sono stato in grado di andare a scuola, con i compiti ridotti a fogli noiosi e senza vedere i miei amici di persona per mesi, il che mi ha fatto sentire solo, ma mi hanno anche offerto grandi opportunità per imparare cose nuove su di me e sulla mia fede.

Durante il primo lockdown c’è stata grande incertezza, visto che il concetto di pandemia e le sue conseguenze erano nuovi e ignoti. Una delle cose più pericolose che ha attanagliato la gente era la paura. Ha invaso la nostra salute mentale e ha paralizzato la nostra capacità di vivere bene. Per questo, durante la primavera dello scorso anno ho deciso di scrivere qualcosa per cui ero grato ogni giorno, che ho postato su Twitter con l’hashtag #ThankfulNotFearful.

Jonathan Bryan

  • 1
  • 2
Tags:
disabilepandemiaragazzo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
TAMING TRIPLETS
Annalisa Teggi
Resta incinta mentre era già incinta: sono nate 3 bimbe e stanno ...
3
Annalisa Teggi
Intrappolata in un macchinario tessile: muore Luana, mamma di 22 ...
4
Gelsomino Del Guercio
Gesù e la lettura del Vangelo. Così Celentano “converteR...
5
Web católico de Javier
Aneddoti che raccontano l’umorismo di Padre Pio
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
PRAY
Philip Kosloski
Come sapere se la vostra anima ha subìto un attacco spirituale?
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni