Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 20 Aprile |
Sant'Aniceto
home iconSpiritualità
line break icon

“Vieni a trovarmi”, insisteva Gesù dal tabernacolo

girl stop in the street

WeAre | Shutterstock

Claudio De Castro - pubblicato il 07/04/21

Di fronte a questa richiesta non sono riuscito a trovare una scusa. Ho smesso di fare tutto quello che stavo facendo.

“Sei il mio migliore amico. Verrò a trovarti. Perdona la mia indifferenza, Gesù”.

C’era una chiesa vicina al luogo in cui mi trovavo e ci sono andato. Ho parcheggiato e sono sceso. La chiesa era aperta, ma vuota.

“Santo cielo!”, ho pensato. “Sei solo!”

Ho capito allora il motivo della Sua insistenza. Mi ha fatto male vedere Gesù in quel bel tabernacolo senza nessuno che gli facesse compagnia. Ho ricordato San Francesco d’Assisi quando correva per le colline piangendo ed esclamando “L’Amore non è amato!”

“Se sapessero che sei qui verrebbero di corsa a trovarti”.

Un fatto sorprendente

Sono rimasto un po’ a fargli compagnia. Gli ho detto spesso che Gli volevo bene.

“Signore”, gli ho detto, “devo andare, ma non voglio lasciarti solo. Potresti mandare qualcuno che Ti faccia compagnia?”

Pochi minuti dopo si è aperta la porta dell’oratorio ed è entrata una ragazza. Sembrava distratta, ma si è inginocchiata con profonda devozione e si è messa a pregare. Quando si è seduta al banco, mi è venuta voglia di avvicinarmi e di raccontarle la mia richiesta a Gesù, e di ringraziarla per il fatto di stare lì con Lui.

Mi ha guardato sorpresa e ha detto a bassa voce:

“Non sarei entrata. Stavo passando davanti alla chiesa e ho sentito che Gesù mi chiamava, per questo sono qui”.

Siamo rimasti entrambi colpiti, ringraziando Gesù per tanto amore.

Caro lettore, per favore, te ne prego, non lasciare Gesù solo nel tabernacolo.

Vai a trovarlo e digli che gli vuoi bene. E, se puoi, per favore digli “Ti saluta Claudio”. Sai già che mi piace sorprenderlo.

Dio ti benedica!

  • 1
  • 2
Tags:
gesùtabernacolo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Gelsomino Del Guercio
Scoperti nuovi frammenti della Bibbia: ma al posto di Dio c’è scr...
2
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
3
SERGIO DE SIMONE
Gelsomino Del Guercio
L’agonia di Sergio, il bambino napoletano che fu sottoposto...
4
Gelsomino Del Guercio
7 santuari uniti da una linea retta. La misteriosa fede per San M...
5
Paola Belletti
È cieco chi vede in Isabella solo la sindrome di Down
6
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
7
Don Davide conduce la nuova edizione de "I Viaggi del cuore"
Gelsomino Del Guercio
Don Davide Banzato: la fuga dal seminario, l’amore per un&#...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni