Aleteia logoAleteia logoAleteia
lunedì 22 Aprile |
Aleteia logo
For Her
separateurCreated with Sketch.

Un prete mi disse: la Madonna ti ringrazia per tutto quello che fai

YOUNG MAN CRIES,

spixel | Shutterstock

Silvia Lucchetti - pubblicato il 30/03/21

Massimiliano è un ragazzo in crisi. Decide di far visita a Maria ogni venerdì presso la Santa Casa di Loreto. Poi tutti i giorni. Una mattina è solo con il suo cuore angosciato quando si avvicina un sacerdote: "La Madonna mi manda a ringraziarti per tutto quello che stai facendo".

Nel numero di marzo del mensileIl Messaggio della Santa Casa di Loreto troviamo la testimonianza di Massimiliano che, nella sua assoluta semplicità, è però emblematica di come la devozione a Maria rechi la pace nel cuore di chi vive momenti di sofferenza e smarrimento. 

Questo l’inizio del racconto:

Una decina di anni fa ho deciso, ho sentito la necessità o forse sono stato chiamato a dedicare un piccolo “sacrificio” alla Madonna di Loreto. 

(Ibidem)

Ogni venerdì facevo visita alla Madonna nella Santa Casa

Massimiliano comincia così a svegliarsi mezz’ora prima il venerdì, giorno della crocifissione di Gesù, per andare a pregare inSanta Casa. Lì nel silenzio e nel raccoglimento che si può raggiungere fra quelle spesse mura riceve una carica speciale per affrontare la giornata. 

Holy House of Mary, Loreto

La crisi

Ad un certo punto le nubi si addensano sulla vita di Massimiliano che inizia a sperimentare la dolorosa sensazione di non essere ricambiato per tutto quanto sta dando, né in ambito lavorativo, né familiare e sentimentale. 

Decisi di recarmi ogni giorno nella Santa Casa

Un vissuto che si presenta molto frequentemente nel percorso esistenziale di ciascuno, e che tende a generare rabbia e risentimento verso chi riteniamo di essere ingeneroso nei nostri confronti. Ma lui sceglie una strada diversa, cerca aiuto e sostegno andando a far visita alla Mamma Celeste tutti i giorni della settimana. 

Arrivato il giovedì, entro in Santa Casa, come tutti i giorni, ma non c’è nessuno, sono solo con Lei, con la mia tristezza e l’afflizione che mi porto dentro da giorni. 

(Il Messaggio della Santa Casa di Loreto)

“La Madonna mi manda a ringraziarti per tutto quello che stai facendo”

In quel silenzio così profondo ecco che gli si avvicina un sacerdote del tutto sconosciuto che mettendogli una mano sulla spalla pronuncia queste parole:

La Madonna mi manda a ringraziarti per tutto quello che stai facendo.  

(Ibidem)

Lacrime di gratitudine

La frase fa detonare tutta l’angoscia che Massimiliano si porta dentro, il quale si abbandona ad un pianto dirotto e liberatorio. Subito dopo un lungo abbraccio con il religioso che gli offre il suo sostegno in caso di bisogno: potrà sempre trovarlo seduto sulle panche in legno attorno alla Santa Casa. 

MAN CRIES,

Un annuncio che mi ha sconvolto e mi ha rincuorato fortemente. Non ricordo nulla di quella giornata lavorativa e di tutto il resto, solo una sensazione di benessere, di grazia e grande leggerezza. Non esisteva nient’altro per me, se non quelle parole arrivatemi dalla Mamma che riecheggiavano nella mia mente, a rassicurarmi che tutto quello che stavo facendo con tanto amore e passione non era vano. 

(Il Messaggio della Santa Casa di Loreto)

Il dono ricevuto nella Santa Casa

Massimiliano non ci racconta dello sviluppo che da allora ha avuto la sua vita, ma in qualunque modo le vicende che gli procuravano sofferenza siano evolute chiude la sua testimonianza con questo passo evangelico: “Venite a me voi tutti che siete stanchi e oppressi e io vi ristorerò”

Infatti è attraverso l’aiuto della Mamma del Salvatore ricevuto nella Santa Casa che ha trovato la pace nel cuore, il dono più grande. 

“Invoca Maria”

Speriamo che questa testimonianza ricordi ai giovani in crisi profonda di voltare gli occhi nella burrasca per guardare Maria, come recita la preghiera di San Bernardo da Chiaravalle.

Chiunque tu sia,
che nel flusso di questo tempo ti accorgi che,
più che camminare sulla terra,
stai come ondeggiando tra burrasche e tempeste,
non distogliere gli occhi dallo splendore di questa stella,
se non vuoi essere sopraffatto dalla burrasca!
Se sei sbattuto dalle onde della superbia,
dell’ambizione, della calunnia, della gelosia,
guarda la stella, invoca Maria.
Se l’ira o l’avarizia, o le lusinghe della carne
hanno scosso la navicella del tuo animo, guarda Maria.
Se turbato dalla enormità dei peccati,
se confuso per l’indegnità della coscienza,
cominci ad essere inghiottito dal baratro della tristezza
e dall’abisso della disperazione, pensa a Maria.
Non si allontani dalla tua bocca e dal tuo cuore,
e per ottenere l’aiuto della sua preghiera,
non dimenticare l’esempio della sua vita.
Seguendo lei non puoi smarrirti,
pregando lei non puoi disperare.
Se lei ti sorregge non cadi,
se lei ti protegge non cedi alla paura,
se lei ti è propizia raggiungi la mèta.

HOPE

Tags:
loretomadonnatestimonianze di vita e di fede
Top 10
See More