Aleteia logoAleteia logoAleteia
venerdì 03 Dicembre |
Blanca de Castilla
Aleteia logo
Storie
separateurCreated with Sketch.

L’infermiera che ha addolcito la morte di una suora malata di Covid

David Herraez Calzada | Shutterstock

Juan José Omella - pubblicato il 09/03/21

Nessun malato dovrebbe sentire di essere un peso per gli altri. Con loro bisogna essere “oasi di misericordia”, chiede l'arcivescovo di Barcellona

di Juan José Omella, arcivescovo di Barcellona

Qualche giorno fa, ho letto un aneddoto su una religiosa malata di Covid-19 raccontato da un frate che lavora nel servizio religioso di un ospedale.

Per le sue condizioni, la suora era stata trasferita urgentemente dalla sua comunità in ospedale. Per questo motivo, non aveva potuto portare con sé delle cose che usava ogni giorno: gli occhiali, il rosario e una piccola croce che non l’abbandonava mai.

Erano i giorni peggiori della pandemia. Gli ospedali erano al collasso, e le visite ai malati erano molto limitate. Una mattina, pochi giorni prima di morire, la religiosa ha chiesto a un’infermiera se poteva trovarle una piccola croce.

L’infermiera, non trovandogliene nessuna nel suo ufficio, ne ha cercata una sua Internet, l’ha stampata e l’ha appesa al muro della stanza della malata.

Quel gesto bello e semplice ha riempito di pace e gioia la religiosa. E tutto grazie a una persona sensibile che aveva chiaro che bisogna mettersi sempre dalla parte di chi soffre.

Quaresima di tenerezza

La Quaresima è un periodo per fare l’elemosina, e quale migliore elemosina che trattare con delicatezza e amore le persone malate come ha fatto questa infermiera?

Nel suo Messaggio per la Quaresima di quest’anno, Papa Francesco ci esorta a trattare con tenerezza i malati. Ci chiede di offrire parole di fiducia ai bisognosi, perché sentano che Dio li ama profondamente.

  • 1
  • 2
Tags:
covidinfermieri
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni