Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 26 Novembre |
Santa Caterina d'Alessandria
home iconStile di vita
line break icon

L'abitudine semplice del Papa che dovremmo tutti imitare

Papa Francesco saluta

Massimo Valicchia / NurPhoto / NurPhoto via AFP

Magnús Sannleikur - pubblicato il 09/11/20

Il modo in cui il Santo Padre inizia la sua giornata di lavoro è fonte di ispirazione

Cosa fa per prima cosa Papa Francesco quando arriva nel suo ufficio nel Palazzo Apostolico ogni mattina? Controlla le e-mail? Posta un tweet? Scorre l’agenda? Niente di tutto questo!

Durante un’udienza recente con i Carabinieri della Compagnia di San Pietro, il Pontefice ha rivelato un dettaglio interessante della sua routine:

“Ogni mattina quando arrivo qui nel mio studio nella Biblioteca, prego la Madonna e poi vado alla finestra a guardare la piazza, a guardare la città e vedo lì alla fine della piazza vedo voi. Tutte le mattine vi saluto con il cuore e vi ringrazio”.

Preghiera e gratitudine

Questa abitudine del Papa serve a riflettere: c’è qualcosa di meglio di preghiera e gratitudine per iniziare la nostra giornata lavorativa? Quando arriviamo sul nostro posto di lavoro, quanto spesso ci fermiamo per un momento per affidare il nostro lavoro a Dio e all’intercessione della Madonna?

Oltre a questo, ci guardiamo intorno per vedere (almeno con gli occhi della mente) chi ci sostiene e ci protegge, ovvero i nostri colleghi di lavoro? Li salutiamo e preghiamo per loro?

Possiamo anche pensare di non avere voglia o tempo per farlo. Ricordate, però: il Papa lo fa, ed egli è incaricato di guidare la Chiesa in tutto il mondo. E allora, se trova lui il tempo di pregare e ringraziare prima di iniziare il lavoro, ci riusciremo anche noi.

L’abitudine di pregare e ringraziare non solo ci aprirà alla ricezione della grazia di Dio nel corso della giornata, ma ci aiuterà anche a lavorare con più generosità e purezza di intenzione.

Di conseguenza, ricorderemo che siamo sempre alla presenza di Dio, e che contiamo in ogni momento sull’aiuto di altre persone. Nessuno lavora davvero da solo o è realmente indipendente. Abbiamo quindi il sostegno della grazia di Dio e di innumerevoli persone che fanno funzionare la società, come poliziotti, ingegneri, elettricisti, autisti, medici…

Per questo, dobbiamo a tutti la nostra gratitudine e il nostro rispetto, e possiamo dimostrarlo attraverso gesti semplici o nascosti.


POPE FRANCIS AUDIENCE

Leggi anche:
Papa Francesco: testimoniare è rompere un’abitudine per far conoscere misericordia

Un’abitudine da imitare

Il Papa ha infatti detto ai Carabinieri che il modo in cui aiutano ogni giorno “è più meritorio quando avviene nel nascondimento, attraverso quei piccoli ma significativi gesti del vostro servizio quotidiano. Se anche i vostri Superiori non vedono questi atti nascosti, voi sapete bene che Dio li vede e non li dimentica!”

Se ancora non lo facciamo, quindi, è un buon momento per imitare questa abitudine del Papa. Prima di iniziare a lavorare possiamo chiedere l’intercessione della Madonna (e di qualsiasi altro santo) e pregare Dio, e anche fermarci un momento per pensare a tutte le persone il cui lavoro rende possibile il nostro, salutandole e ringraziandole (se possibile a voce alta!) In questo modo cominceremo la nostra giornata con il piede giusto e con un atteggiamento attento nei confronti degli altri.

Tags:
lavoropapa francesco
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Paola Belletti
Lucia Lombardo, dall'esoterismo alla fede in ...
COUPLE
Juan Ávila Estrada
Matrimonio: voglio amare il mio coniuge, ma n...
WSZYSTKICH ŚWIĘTYCH
Gelsomino Del Guercio
8 modi per aiutare e liberare le anime del Pu...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
WOJTYLA
Teologia del corpo and more
La vera rivoluzione sessuale fu quella del ve...
KONTEMPLACJA
Mercedes Honrubia García de la Noceda
Accetto la separazione con speranza, per amor...
Gelsomino Del Guercio
Il Papa donò un rosario a Maradona. E lui dis...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni