Aleteia logoAleteia logoAleteia
sabato 25 Giugno |
Cuore Immacolato
Aleteia logo
News
separateurCreated with Sketch.

Polonia: chiese nel mirino degli abortisti, il Primate invita il Paese all’unità

STRAJK KOBIET

Zbyszek Kaczmarek/REPORTER

Marzena Wilkanowicz-Devoud - pubblicato il 28/10/20

In un breve video, martedì 27 ottobre, il Primate di Polonia, mons. Wojciech Polak, ha formulato un appello all’unità e alla concordia. Da diversi giorni, infatti, hanno luogo numerosissime manifestazioni contrari al giro di vite che la Corte Costituzionale il 22 ottobre ha operato sulla legge che regola l’IGV nel Paese. Alcune di queste manifestazioni hanno deliberatamente mirato alle chiese, avendo l’episcopato largamente sostenuto la misura.

Questi ultimi giorni hanno visto numerose proteste sociali, talvolta espresse in maniera assai violenta e dura, in modo da ferire tutti i membri della società civile. Chiedo a tutti il reciproco rispetto […], il rispetto dei luoghi santi e delle nostre chiese. Vi prego, fatene luoghi di riconciliazione.

Così ha dichiarato il Primate in reazione alle attuali tensioni
che hanno visto la Chiesa in Polonia in prima linea.

Da sei giorni, la Polonia conosce manifestazioni senza precedenti contro la sentenza della Corte Costituzionale che giovedì scorso ha proscritto l’Interruzione volontaria di gravidanza (IVG) in caso di malformazione grave del feto, considerando che essa non è costituzionalmente sostenibile. Una decisione che ha sollevato un’ondata di violente proteste che si è scatenata in particolare contro le chiese durante le messe domenicali.


DEPRESJA

Leggi anche:
Menzogne e omissioni: l’aborto fa bene alle donne, l’aborto non uccide nessuno

Migliaia di manifestanti – soprattutto donne – reagiscono così a questa decisione della Corte Costituzionale. Di fatto, la sentenza riduce l’accessibilità all’aborto in Polonia ai soli casi di pericolo di morte per la donna incinta e/o di gravidanza risultante da stupro o incesto.

Parole di papa Francesco sull'aborto

[traduzione dal francese a cura di Giovanni Marcotullio]

Tags:
abortochiesafocus abortopolonia
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni