Aleteia logoAleteia logoAleteia
giovedì 21 Settembre |
Aleteia logo
News
separateurCreated with Sketch.

Irlanda: le scuole pubbliche bandiscono Messe e simboli della fede

CELTIC,CROSS

Shutterstock

Francisco Vêneto - pubblicato il 16/10/20

Il Paese era prima considerato uno dei più cattolici al mondo, ma le direttrici del Governo impongono sempre più limitazioni alla pratica della religione

Irlanda cattolica: descrivere così quest’isola che ha donato alla Chiesa tanti missionari era quasi pleonastico. L’identità irlandese, alla fin fine, era praticamente inseparabile dal cattolicesimo.

Le autorità del Paese stanno però imponendo gradualmente un altro scenario alla popolazione. Il caso più emblematico, ovviamente, è stata la liberalizzazione dell’aborto nel 2018. Il pregiudizio ideologico, però, permea sempre più direttrici che influiscono sul modo di vivere la fede a livello quotidiano.

Le scuole pubbliche del Paese, ad esempio, stanno bandendo a poco a poco le Messe, i simboli cattolici e le visite degli ispettori diocesani.

Secondo il quotidiano The Irish Times, il Governo prepara nuove regole per le scuole pubbliche per quanto riguarda la religione. Ancora non pubblicato, il documento “Struttura per il riconoscimento delle convinzioni/identità religiose di tutti gli alunni nelle scuole pubbliche” vuole inserire nelle scuole uno “spirito pluridenominazionale”, e quindi eliminare pratiche cattoliche che fanno parte da secoli della tradizione irlandese.

Irlanda cattolica?

Queste direttrici chiedono che le scuole prendano in considerazione “le convinzioni della comunità scolastica in generale e non quelle di una religione in particolare”. Per questo, nel caso in cui una scuola mostri simboli religiosi agli allievi, l’orientamento è che esibisca anche simboli di altre religioni.

Il documento stabilisce anche che i professori di religione debbano orientarsi verso la “pluriconfessionalità” e non offrire “formazione nella fede per una religione in particolare”. Il piano di studi statale, di fatto, esige che le scuole sottolineino la “varietà di religioni e di credenze diverse”.

Le limitazioni alla religione nella quotidianità degli Irlandesi aumentano apertamente. Nonostante questo, l’ultimo censimento, svolto nel 2016, indica che il 78,3% della popolazione abbraccia ancora il cattolicesimo.

Questi numeri classificano il Paese come “Nazione fortemente cattolica” in base agli standard dell’Europa secolarizzata.

Tags:
cattolicesimogovernoirlandalimitireligione
Top 10
See More