Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 25 Luglio |
San Giacomo il Maggiore
home iconSpiritualità
line break icon

Perché le nostre azioni sono più importanti di quanto pensiamo?

GIVING

Halfpoint | Shutterstock

Philip Kosloski - pubblicato il 23/09/20

Gesù voleva che ci concentrassimo sull'imitare il suo esempio, spostando la nostra conoscenza della Bibbia dalla testa al cuore

A volte possiamo essere tentati di trattare il cristianesimo come un’altra materia che una persona potrebbe imparare a scuola. Possiamo affrontare la questione dell’apprendimento della Bibbia o del Catechismo come se dovessimo passare un esame.

Se questa tecnica può portare a qualche successo a scuola, probabilmente non ci avvicinerà al nostro obiettivo ultimo del Cielo. Possiamo infatti sapere molto della Bibbia e della fede cattolica e tuttavia essere lontani dalla nostra ricompensa eterna.

Lo scrittore del XV secolo Tommaso da Kempis commenta al riguardo nella sua famosa opera di spiritualità L’Imitazione di Cristo:

“A che serve parlare in modo erudito della Trinità se, mancando di umiltà, la si disprezza? Non è il fatto di imparare che rende un uomo santo e giusto, è una vita virtuosa che lo rende gradito a Dio. Proverei contrizione piuttosto che sapere come definirlo. Perché quale profitto traiamo dal conoscere a memoria l’intera Bibbia e i principi di tutti i filosofi se viviamo senza la grazia a l’amore di Dio? Vanità di vanità, tutto è vanità, tranne amare Dio e servire Lui solo”.

Questa osservazione richiama la lezione di Gesù nel Vangelo, quando sentiamo parole dure nei confronti degli scribi e dei farisei, che sapevano molto della legge di Dio ma non la mettevano in pratica:

“Gli scribi e i farisei siedono sulla cattedra di Mosè. Fate dunque e osservate tutte le cose che vi diranno, ma non fate secondo le loro opere; perché dicono e non fanno” (Matteo 23, 2-3).

Se volete crescere nella vita spirituale e avvicinarvi a Dio, concentratevi innanzitutto sul mettere in pratica la vostra fede. La conoscenza del cristianesimo è importante, ma è inutile se non permettiamo che informi ogni nostra azione.

Tags:
bibbiacuoregesù
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Theresa Aleteia Noble
I consigli di 10 sacerdoti per una confessione migliore
2
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
3
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
4
Catholic Link
Una guida per l’esame di coscienza da ripassare prima di og...
5
Gelsomino Del Guercio
Cesare Cremonini indica al cardinale Zuppi “la strada per i...
6
José Miguel Carrera
La lettera di un giovane ex-protestante convertitosi al cattolice...
7
PILGRIMAGE,ROME
Giovanni Marcotullio
Lo stato della questione sulla Messa in “rito antico”
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni