Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 21 Ottobre |
Santa Maria Bertilla Moscardin
Aleteia logo
home iconChiesa
line break icon

Perché San Floriano è il santo patrono dei pompieri?

SAINT Florian

Zvonimir Atletic | Shutterstock

Philip Kosloski - pubblicato il 18/09/20

Ci sono molte leggende e molti miracoli associati al soldato romano che lo vedono estinguere degli incendi

Per molti secoli, i pompieri di tutto il mondo hanno invocato l’aiuto soprannaturale di San Floriano, patrono dei pompieri. La Giornata Internazionale dei Pompieri, del resto, si celebra ogni anno il 4 maggio, festa di San Floriano.

Com’è stato associato ai vigili del fuoco?

San Floriano era un soldato romano del III secolo che sembra fosse incaricato di un gruppo speciale di soldati addestrati a spegnere gli incendi. È difficile da verificare, ma la cosa che sembra più plausibile è che sia stato associato a un miracolo particolare. Secondo il libro del XIX secolo Sacred and Legendary Art, l’episodio vide la sua rapida azione per domare le fiamme che minacciavano una città:

Era originario di Enns, nella Bassa Austria, e operò molti miracoli. Tra gli altri, si dice che abbia estinto un incendio gettando una brocca piena d’acqua sulle fiamme.

Secondo il testo del XX secolo Notes and Queries, inoltre, a Floriano venne attribuito un miracolo simile per la sua intercessione celeste:

Il suo legame come la soppressione e la prevenzione degli incendi non è molto chiaro, ma si dice che in un’occasione un uomo cadde nel fuoco e si salvò invocando il santo. Questo episodio è oggetto di uno dei quindici quadri con cui è decorata l’abbazia di San Floriano.

C’è perfino una litania speciale a San Floriano che invoca la sua intercessione contro gli incendi.

Qualunque sia l’origine esatta di questa associazione, dal Medioevo fino a oggi San Floriano viene invocato nel momento del bisogno dai pompieri, ed è stato protagonista di molti miracoli.

Tags:
patronosanto
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CARLO ACUTIS
Gelsomino Del Guercio
Carlo Acutis e quella “rivelazione”: “I miei angeli custodi sono ...
2
CARLO ACUTIS
Gelsomino Del Guercio
Cosa intendeva Carlo Acutis quando parlava di “autostrada per il ...
3
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
4
Paola Belletti
Il tuo bimbo ancora in utero ti ascolta e impara già prima di nas...
5
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Gli ultimi istanti di vita di Carlo Acutis: “Chiuse gli occhi sor...
6
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
7
CONFESSION, PRIEST, WOMAN
Gelsomino Del Guercio
Segreto, psicologo e assoluzione: 3 consigli per una corretta Con...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni