Aleteia
giovedì 22 Ottobre |
San Giovanni Paolo II
Spiritualità

10 modi per onorare Nostra Signora Addolorata in questo mese di settembre

© Fr Lawrence Lew, O.P.-CC

Annabelle Moseley - pubblicato il 10/09/20

Quando meditiamo sui dolori della Madre di Dio, dimentichiamo per un attimo le nostre sofferenze e trasformiamo il nostro dolore in proposito

Settembre è il mese dedicato a Nostra Signora Addolorata. Questo settembre 2020 è proprio il momento adatto per trarre forza da questa devozione, mentre ci prepariamo ad affrontare le sfide lavorative e scolastiche derivanti dalla pandemia, oltre a tutta la crisi provocata dal nuovo coronavirus.

Il nostro mondo “mascherato” sembra surreale, dovendo restare a distanza dagli altri, ma la Madonna ci offre la più grande consolazione possibile.

Settembre è il mese ideale per rafforzare il nostro rapporto con Maria. L’amore e la compassione che proviamo quando meditiamo sui dolori della Madre di Dio ci permettono di dimenticare per un po’ i nostri, e ci viene ricordato che nostra Madre ci capisce davvero.

Con le parole di Papa San Giovanni Paolo II, “Volgiamo incessantemente lo sguardo alla Santissima Vergine; ella, che è Madre dei dolori e anche Madre della consolazione, può comprenderci totalmente e aiutarci. Guardando a lei, pregandola, riuscirete a far sì che il vostro fastidio si trasformi in serenità, la vostra angoscia in speranza e il vostro dolore in amore”.

Questo mese, uniamo i nostri dolori a quelli di Maria. Ecco 10 modi per farlo:

1 TRASFORMATE IL DOLORE IN PROPOSITO

Prendete le sofferenze che sopportate e offritele al Cuore Immacolato di Maria. Ricorrere ai suoi dolori impedirà di avere un cuore tiepido, e ì vi permetterà di ardere di devozione e amore mentre contemplate le tristezze di nostra Madre e offrite sacrifici e atti di riparazione, come la Devozione del Primo Sabato. Trasformare il dolore in proposito attraverso questi atti è una cura per la mente e per il cuore.

2 COLTIVATE L’ALLEGRIA

Concentratevi meno sui vostri dolori e coltivate la gioia di pensare alla splendida Madre Santissima che abbiamo! Quando vi sentite tristi, recitate un’Ave Maria. Un’altra idea è compilare un diario dei vostri dolori, e scrivere subito una preghiera chiedendo a Maria di aiutarvi a guarirli.

  • 1
  • 2
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
dolorimadonna
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle pa...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
PADRE PIO
Philip Kosloski
Quando Padre Pio pregava per qualcuno recitav...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Domitille Farret d'Astiès
10 perle spirituali di Carlo Acutis
ST JOSEPH,THE WORKER CARPENTER, JESUS,CHILDHOOD OF CHRIST
Philip Kosloski
L'antica preghiera a San Giuseppe che non ha ...
DISNEY, CARTOONS
Annalisa Teggi
Arriva il bollino rosso per Dumbo, gli Aristo...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni