Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 25 Luglio |
San Giacomo il Maggiore
home iconStile di vita
line break icon

Test per sapere se sei schiacciato dal coronavirus

MASS CORONAVIRUS

TATJANA SPLICHAL | DRUŽINA

Dolors Massot - pubblicato il 30/07/20

Rispondi a queste domande, se prevalgono i “Sì” vuol dire che il Covid-19 sta influendo su di te più del dovuto

È molto facile – basta rispondere “Sì” o “No” a queste domande:

1) Siete più di cattivo umore del solito?
2) Vi irritate facilmente?
3) Tendete a pensare che la crisi del coronavirus avrà un’influenza negativa su di voi?
4) Credete che il coronavirus realizzi una profezia di Nostradamus?
5) Credete che il coronavirus sia la prova di un’imminente fine del mondo?
6) Credete a tutte le informazioni che vi arrivano via Whatsapp sul coronavirus?
7) Condividete in modo compulsivo e senza filtrarle le informazioni che ricevete via Whatsapp?
8) Pensate spesso che vi ammalerete, anche se intorno a voi non ci sono stati casi di coronavirus?
9) Considerate la quarantena una situazione di chiusura impossibile da vivere?
10) L’ambiente familiare è diventato un incubo per voi?

Se tra le risposte a queste dieci domande prevalgono i “Sì”, il coronavirus vi provoca una situazione che non controllate.

Come riprendere in mano le redini

Possono esservi di aiuto le raccomandazioni pubblicate dal Collegio Ufficiale di Psicologia della Catalogna (Spagna) per le persone che devono vivere la quarantena a causa del coronavirus.

Ecco un riassunto delle misure che favoriranno il controllo psicologico della situazione.

1 Informatevi bene

Consultate solo canali informativi ufficiali o fidati. Contrastate le informazioni che ricevete attraverso le reti sociali.

2 Evitate l’eccesso di informazioni

Essere continuamente collegati aumenterà la vostra angoscia in modo superfluo.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
coronavirus
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Theresa Aleteia Noble
I consigli di 10 sacerdoti per una confessione migliore
2
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
3
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
4
Catholic Link
Una guida per l’esame di coscienza da ripassare prima di og...
5
Gelsomino Del Guercio
Cesare Cremonini indica al cardinale Zuppi “la strada per i...
6
José Miguel Carrera
La lettera di un giovane ex-protestante convertitosi al cattolice...
7
PILGRIMAGE,ROME
Giovanni Marcotullio
Lo stato della questione sulla Messa in “rito antico”
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni