Aleteia logoAleteia logoAleteia
mercoledì 07 Dicembre |
Sant'Ambrogio
Aleteia logo
Stile di vita
separateurCreated with Sketch.

Personalizzereste la vostra mascherina con un motivo cattolico?

HANDCRAFT

Shutterstock | NatalyaBond

Adriana Bello - pubblicato il 20/07/20

Potrebbe essere un bel modo per esprimere la propria fede e offrire un messaggio di speranza

La mascherina non è un accessorio di moda, ma uno strumento che, se ben utilizzato, diminuisce le probabilità di diffusione del Covid-19. Portare metà del volto coperto è però una vera sfida (che si assume perché le conseguenze del fatto di non farlo sono ben peggiori), non solo per la scomodità o la mancanza di abitudine, ma anche per una questione di identità.

View this post on Instagram

A post shared by Magnificat Espaço Católico (@magnificatreli)

Ci costa riconoscere gli altri, la nostra immagine ci sembra strana, e se pensiamo a un paio di mesi fa ricordiamo che non c’era una tale varietà di modelli, ma una specie di omogeneizzazione in un mare di mascherine azzurre e bianche.

Oggi, invece, ce ne sono ti ogni tipo e stile: con stampe floreali, delle squadre sportive, che imitano una bocca, con la bandiera nazionale… Non ho dubbi sul fatto che questa offerta abbia a che vedere con una domanda che chiede di esprimere un po’ di individualità.

masks
Logra | Shutterstock

È la stessa cosa che accade con i vestiti quando vengono usati come mezzo d’espressione. Come diceva Jean Cocteau, “lo stile è un modo semplice per dire cose complicate”.

Una mascherina ora può essere l’elemento perfetto per esprimere un’idea, una convinzione, un sentimento o perfino un tratto della personalità senza dover dire neanche una parola.

MASK
Adriana Bello

Le mascherine sono necessarie per motivi sanitari, ma ciò non toglie l’impatto che hanno sul modo di relazionarsi e di comunicare. Sì, possiamo vederle come una barriera, ma anche trasformarle in un implemento dell’espressione non verbale.

Con i motivi religiosi bisogna fare ovviamente molta più attenzione per non cadere nella mancanza di rispetto, non solo a livello estetico. Bisogna analizzare quello che significa portare Gesù, la Vergine o un santo sulla bocca, da dove escono molte delle nostre offese.

Credo che sia però un’opportunità eccellente per i cattolici – soprattutto ora che molti non possono ancora andare a Messa – per esprimere la propria fede, e perché no, anche per trasmettere un messaggio di speranza in questi tempi difficili.

E se la realizzaste voi?

Anche se ci sono già persone che si dedicano a confezionare mascherine con temi cattolici (croci, Madonne, angeli e perfino riproduzioni della Cappella Sistina), se non conoscete nessuno che le faccia o un negozio che le venda potete farne un progetto artistico da realizzare in casa, in famiglia.

Potete comprare una mascherina bianca e dipingerla voi stessi, optare per i colori liturgici, attaccare una piccola croce al lato o ricamare un discreto simbolo cristiano o una parola simbolica (come “fede”).

Ricordate che quando si tratta delle mascherina di tela è importante che ci siano almeno due strati e che si lasci uno spazio per collocare un filtro intermedio da poter cambiare ogni tanto.

Lo so, portare la mascherina può essere fastidioso, soprattutto in estate, ma è un atto di responsabilità e solidarietà nei confronti degli altri, soprattutto del personale medico che rischia ogni giorno la vita.

MASK
Shutterstock | JN-999

E allora cercate o create una mascherina con cui vi identificate, che vi dia forza, trasmetta un valore o “dica” qualcosa di voi. Potrà confortare voi stessi e magari anche qualcun altro che la vedrà.

Tags:
cattolicesimocoronavirusmascherine
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni