Ricevi Aleteia tutti i giorni
Comincia la tua giornata nel modo migliore: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!
Aleteia

4 santi delle cause impossibili e le preghiere con cui invocarli

ŚWIĘTA RITA
Shutterstock
Condividi

Santa Rita da Cascia, San Giuda Taddeo, Santa Filomena e San Gregorio Taumaturgo sono ampiamente noti per la loro intercessione a favore delle cause impossibili

La comunione dei santi (communio sanctorum) è l’unione spirituale dei membri della Chiesa cristiana, viventi e defunti. Fanno tutti parte di un unico “corpo mistico”, con Cristo come capo, in cui ogni membro contribuisce al bene di tutti e condivide il benessere di tutti.

Secondo il Catechismo della Chiesa Cattolica, la comunione dei santi è la Chiesa stessa:

“Che cosa è la Chiesa se non l’assemblea di tutti i santi? La comunione dei santi è precisamente la Chiesa… Non veneriamo la memoria dei santi solo a titolo d’esempio, ma più ancora perché l’unione di tutta la Chiesa nello Spirito sia consolidata dall’esercizio della fraterna carità. Poiché come la cristiana comunione tra coloro che sono in cammino ci porta più vicino a Cristo, così la comunione con i santi ci unisce a Cristo, dal quale, come dalla fonte e dal capo, promana tutta la grazia e tutta la vita dello stesso popolo di Dio”.

Affermata nel Credo degli Apostoli, la comunione dei santi esiste nei tre stati della Chiesa – Chiesa militante, penitente e trionfante. La Chiesa militante (Ecclesia militans) consiste in coloro che sono vivi sulla Terra, la Chiesa penitente (Ecclesia poenitens) in quanti si sottopongono alla purificazione in Purgatorio per prepararsi al Paradiso e la Chiesa trionfante (Ecclesia triumphans) in quanti sono già in Cielo. L’uso più antico conosciuto della definizione “comunione dei santi” per riferirsi a questo corpo mistico che unisce viventi e defunti si ritrova nelle opere del vescovo, teologo e compositore di inni San Niceta di Remesiana (ca. 335–414). Da allora, il concetto ha giocato un ruolo centrale in tutte le formulazioni del credo cristiano.

I cristiani appartenenti alla Chiesa cattolica romana chiedono l’intercessione dei santi in Cielo, le cui preghiere sono viste come un aiuto per gli altri cristiani sulla Terra, come leggiamo in Apocalisse 5, 8. Spesso nella vita ci troviamo di fronte a situazioni in cui nulla sembra funzionare, e sentiamo come se il mondo fosse contro di noi. In questi casi, come con tutto nella vita, la cosa più appropriata è cercare Dio e implorare il suo intervento divino. I cattolici capiscono che i santi sono utili a questo proposito, portando rapidamente le loro richieste davanti al Padre Celeste. In particolare, ecco quattro ausiliatori celesti ampiamente noti per la loro intercessione a favore delle cause impossibili:

Santa Rita da Cascia

Santa del XV secolo, durante la sua vita era nota per la sua assistenza alle vittime della peste. Non contrasse mai la malattia, una preservazione miracolosa che ha portato probabilmente alla sua associazione alle cause impossibili.

O santa patrona dei bisognosi, Santa Rita, le cui suppliche di fronte al Divino Signore sono quasi irresistibili, che per la prodigalità nel garantire favori sei stata chiamata Avvocata di chi non ha Speranza e perfino dell’impossibile, Santa Rita, così umile, pura, mortificata, paziente e con un amore compassionevole tale per il tuo Gesù Crocifisso da poter ottenere da Lui qualunque cosa chiedi, per conto di tutti coloro che hanno fatto con fiducia ricorso a te aspettandosi, se non sempre sollievo, almeno conforto, sii propizia alla nostra richiesta, mostrando il tuo potere presso Dio a favore di chi ti supplica; sii prodiga con noi come sei stata in tanti splendidi casi, per la maggior gloria di Dio, per la diffusione della tua devozione e la consolazione di chi confida in te.

Ti promettiamo, se la nostra richiesta verrà esaudita, di glorificarti rendendo noto il tuo favore, di benedirti e cantare le tue lodi per sempre. Confidando nei tuoi meriti e nel tuo potere presso il Sacro Cuore di Gesù, ti preghiamo di donarci [menzionare la propria richiesta]. Santa Rita, prega per noi, perché possiamo essere resi degni delle promesse di Cristo.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni