Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 06 Marzo |
San Julián di Toledo
home iconCultura
line break icon

Il Notre Dame Folk Choir registra inni dall’isolamento

J.P. Mauro - pubblicato il 06/04/20

Ogni membro del coro ha registrato la sua parte da casa

Con le chiese chiuse, il Notre Dame Folk Choir, uno dei principali cori liturgici dell’Università di Notre Dame (Indiana, Stati Uniti), non ha un luogo in cui cantare le proprie lodi al Signore ogni settimana. In questa situazione, alcuni ex membri del gruppo hanno deciso di tornare a esibirsi, pur se nell’isolamento.

Quindici ex membri del coro hanno registrato le proprie parti a casa, e tutti i video sono stati uniti a formare un coro per l’inno Lead, Kindly Light.

Nella descrizione del video hanno scritto:

“Pur se separati dalla distanza, siamo uniti dal canto. Ascoltate come degli ex membri del Notre Dame Folk Choir si uniscono come ensemble virtuale per cantare Lead, Kindly Light. Se in questo momento il futuro sembra decisamente incerto, dobbiamo confidare nel fatto che la luce di Dio ci guiderà nell’oscurità”.

Il Notre Dame Folk Choir si esibisce ogni domenica dell’anno accademico nella liturgia delle 11.45 nella basilica del Sacro Cuore. I membri hanno background accademici molto vari, ma condividono l’amore per la musica e il desiderio di esplorare, mettere in pratica e condividere la propria fede.

È stato molto bello vederli esibirsi in una serie di luoghi poco comuni. Ci è piaciuto soprattutto quando la prima solista ha scelto di cantare in macchina. Se l’abitacolo non offre una grande acustica, è sicuramente un ottimo luogo in cui isolarsi.

Siamo rimasti anche molto colpiti da quanto siano riusciti ad amalgarmarsi bene nel pezzo. Anche con una base di accompagnamento, è molto difficile essere precisi quando non c’è qualcuno a dirigere l’esibizione, ma le voci sembrano davvero una sola.

La performance non è sicuramente come quella dei concerti del coro, ma i cantori hanno offerto a tutti uno splendido inno di fede a chi è costretto a farne a meno per qualche tempo.

Tags:
corocoronavirus
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
L’ostia “vola” sospesa in aria: il miracolo eucaristi...
2
Gelsomino Del Guercio
Prete morto per Covid: lo aveva “profetizzato” in una...
3
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
4
SANREMO, FIORELLO, AMADEUS
Annalisa Teggi
10 canzoni che hanno parlato di Dio dal palco di Sanremo
5
MADONNA
Maria Paola Daud
La curiosa immagine della Vergine Maria protettrice dal Coronavir...
6
PUSTYNIA
Felipe Aquino
Attenzione alle penitenze assurde in Quaresima
7
Gelsomino Del Guercio
“Solo tu potevi capire Maria”. Lettera di Don Tonino Bello a San ...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni