Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 24 Novembre |
Santi Andrea Dung Lac e 116 compagni
home iconNews
line break icon

Parla il direttore generale dell'AIFA: stiamo sperimentando diversi farmaci

AIFA

Nicola Magrini - Director AIFA

Lucandrea Massaro - pubblicato il 02/04/20

Una intervista di Famiglia Cristiana spiega il punto della situazione circa le nuove terapie anti Covid 19 e suggerisce un tempo non lontanissimo per il vaccino

L’emergenza coronavirus Covid-19 è ovviamente al centro delle preoccupazioni di tutti noi, sia singoli che come comunità nazionale, tutti noi siamo stanchi per la lunga quarantena che già vede all’orizzonte una ulteriore proroga e che – con molta probabilità – verrà portata avanti anche per tutto il mese di Maggio. Nel frattempo le notizie di un “livellamento” nella curva delle infezioni sembra dare respiro e speranza alle strutture sanitarie e mentre il vaccino (che sarebbe risolutivo) è ancora lontano, si prova a combattere il virus con i farmaci esistenti, di questo, in Italia, si occupa l’AIFA, Agenzia Italiana del Farmaco, il cui direttore generale, Nicola Magrini è stato intervistato da Famiglia Cristiana in edicola domani.

A proposito del vaccino

Qui qualche anticipazione come la risposta, prudente, di Magrini circa la realizzazione di un vaccino:

«È uno degli obiettivi più urgenti, diverse sperimentazioni sono annunciate in tutto il mondo, alcune sarebbero prossime all’avvio: serviranno almeno 9-12 mesi, a mio avviso. Occorre uno sforzo congiunto di decisori, agenzie regolatorie, ricerca pubblica e privata per arrivare a un vaccino per tutti, efficace e sicuro, in tempi possibilmente rapidi. Si partirà con studi pre-clinici, necessari per autorizzare la sperimentazione clinica. Solo dopo saranno verificate efficacia e sicurezza nell’uomo. Si riuscirà, ma ci vorrà tempo».

Attenzione ai farmaci: è l’AIFA che decide, non i giornali o “mio cugino”

Ma intanto quali farmaci sono sotto osservazione dell’AIFA e al centro di una sperimentazione? Il dottor Magrini innanzitutto spiega come le notizie sui social o anche quelle a mezzo stampa vadano sempre verificate per evitare errori e false speranze e raccomanda di controllare le fonti ufficiali come il sito dell’AIFA stesso (che trovate qui). Di recente noi stessi avevamo spiegato come una eccessiva enfasi sulla notizia di una efficacia del Favipiravir era prematura, cosa che infatti viene confermata nell’intervista:

«Ci sono state enfasi eccessiva e informazioni inesatte. È un antivirale, il nome della molecola è Favipiravir, approvato in Giappone come antinfluenzale e non disponibile in Europa e Stati Uniti. La Commissione tecnico-scientifica dell’Aifa, sulla base di preliminari e limitate evidenze di attività di questo farmaco nella malattia Covid-19, sta valutando e verificando la possibilità di importare le dosi necessarie per avviare la sperimentazione. Forse si riuscirà a disegnare uno studio sperimentale ad hoc che ci darà informazioni più precise su efficacia e sicurezza in pazienti lievi o non gravi».

Sono diversi i farmaci su cui l’AIFA sta ponendo attenzione per capire se avviare una sperimentazione sul territorio nazionale, è importante sapere che ci sono delle alternative e che non si debba necessariamente ricominciare da zero e che farmaci come gli antriretrovirali o alcuni farmaci antimalarici hanno dato dei risultati positivi, ma la scienza non può né forzare i tempi né affidarsi a pochi casi per dare un risultato che sia utilizzabile e dunque affidabile, di certo non sta con le mani in mano.

Tags:
coronavirusfarmaci
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
KSIĄDZ PRZY OŁTARZU
Padre Bruno Esposito, OP
Breve ‘Vademecum’ per la nuova edizione del M...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
TEENAGER
Tom Hoopes
I 7 doni dello Spirito Santo rispondono a 7 n...
Giovanni Marcotullio
Vi spieghiamo perché la Messa comincia con il...
CARLO ACUTIS MIRACOLI EUCARISTICI
VatiVision
Carlo Acutis: il documentario sulla mostra su...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni