Ricevi Aleteia tutti i giorni
Iscriviti alla newsletter di Aleteia, il meglio dei nostri articoli gratis ogni giorno
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Due giovani violoncellisti si esibiscono per una vicina anziana in autoisolamento…

Condividi

… che ha subito trasmesso l’evento ai suoi nipoti, anch’essi chiusi in casa in un altro continente

Con milioni di persone chiuse in casa per evitare il contagio da coronavirus, la gente sta dimostrando creatività, decisione e compassione. Dai cantanti d’opera italiani che allietano i loro vicini alla finestra agli istruttori di fitness spagnoli che offrono sessioni per le persone costrette a casa da svolgere sul balcone, stiamo vedendo davvero il meglio dell’umanità.

Nello Stato dell’Ohio (Stati Uniti), due fratelli di talento si sono uniti alla lista di coloro che si prendono cura degli altri dopo che la loro madre, Rebecca Tien, ha visto i video toccanti delle performances in Europa e ha pensato che i suoi ragazzi potessero unirsi al festival musicale che ha coinvolto il mondo.

La madre ha suggerito a una sua vicina anziana, Helena Schlam, che si è posta in autoisolamento, che i suoi figli potevano esibirsi in veranda e lei avrebbe potuto ascoltarli da dentro casa sua.

La signora di 78 anni, che vive da sola, ha deciso però di andare a sedersi in veranda, ben lontana dai giovani musicisti, Tarane, di 9 anni, e Calliope, di appena 6, come ha riferito il Washington Post.

Indossando il loro vestito della domenica, i due fratelli si sono esibiti con molta passione per la gioia della signora Schlam, che è rimasta talmente colpita da voler mostrare l’evento ai suoi nipoti, anch’essi chiusi in casa in Israele.

I fratelli Tien si sono così esibiti internazionalmente per la prima volta, pur se senza volerlo, e hanno anche regalato una grande gioia alla loro vicina, che ha detto alla mamma dei ragazzi che “è grazie alla musica che riusciamo ad andare avanti in questa situazione”.

E allora, se anche voi vi siete isolati in casa, rispolverate i vostri strumenti e preparatevi a unirsi a alle performances musicali globali che stanno sollevando lo spirito di tutti coloro che vi assistono.

https://youtu.be/gAosJRENr-U

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni