Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 25 Novembre |
Santa Caterina d'Alessandria
home iconStorie
line break icon

Soccorritrice salva bambina abbandonata, le dà il suo latte e la affida a Dio

ELOISA HERRERA QUIJANO

Facebook-Eloísa Herrera Quijano

Jaime Septién - pubblicato il 06/03/20

La piccola è “sorprendentemente stabile”

Quando la quadra di soccorritori dell’Eroico Corpo dei Pompieri di Città del Messico ha ricevuto la missione di andare a Iztacalco per salvare una neonata intrappolata tra due pareti, Eloísa Herrera si è resa conto che la sua condizione di pompiere e madre poteva rappresentare un doppio aiuto per la creatura.

La squadra di soccorso è arrivata sul posto, a est della capitale messicana, e ha trovato una piccola nata da poche ore tra due muri. Spinta dall’istinto materno, Eloísa ha allattato la bambina.

“La sua frequenza cardiaca era molto bassa, nonostante il supporto medico non riusciva ad aumentare; la mia esperienza mi ha fatto capire che poteva soffrire di ipoglicemia neonatale e ho pensato ‘Bisogna nutrirla, e l’alimento ideale è il latte materno’; io sto allattando il mio bambino, e allora ho preso il mio latte per poter nutrire la bambina e far aumentare un po’ il battito cardiaco, e così è stato”, ha commentato Eloísa al notiziario di Yuriria Sierra, sull’emittente radiofonica Imagen.

Istinto, non libri

Prima di allattare la bambina, Eloísa, che ha 19 anni di esperienza in operazioni di salvataggio, tre dei quali nel Corpo dei Pompieri della capitale, ha chiesto alla dottoressa che accompagnava la squadra se poteva farlo. Quando il medico ha detto di sì ha allattato la bambina. Come ha detto a Imagen, non aveva mai fatto niente del genere nelle operazioni precedenti.

“Questo non sta scritto su nessun libro, né ce lo insegna nessuno; è stato l’istinto materno vedendo la bambina indifesa, rendendomi conto che la sua situazione era delicata”, ha detto Eloísa, madre di quattro figli e che conosce bene gli effetti positivi dell’allattamento materno.

È stato il primo gesto materno nei confronti della bambina. “È un legame emotivo molto forte, è il momento in cui ci sincronizziamo, anche a livello scientifico si dice che durante l’allattamento arriva un momento in cui il bambino coordina la sua frequenza cardiaca e respiratoria con la mamma”.

  • 1
  • 2
Tags:
bambinimessico
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Paola Belletti
Lucia Lombardo, dall'esoterismo alla fede in ...
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
WOJTYLA
Teologia del corpo and more
La vera rivoluzione sessuale fu quella del ve...
KONTEMPLACJA
Mercedes Honrubia García de la Noceda
Accetto la separazione con speranza, per amor...
CARLO ACUTIS MIRACOLI EUCARISTICI
VatiVision
Carlo Acutis: il documentario sulla mostra su...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni