Ricevi Aleteia tutti i giorni
Comincia la tua giornata nel modo migliore: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!
Aleteia

Cos’è una setta?

SEKTA RELIGIJNA
Shutterstock
Condividi

Gli studiosi discutono sull’origine della parola “setta”. Due verbi in latino offrono spunti importanti su questo pericoloso tipo di gruppo

Nella sua rubrica sul quotidiano O São Paulo, dell’arcidiocesi di brasiliana di San Paolo, padre Cido Pereira ha risposto questa settimana alla domanda inviata da una lettrice:

Cos’è una setta?

 

La domanda è di Maria Lúcia, di Mogi das Cruzes (San Paolo). Maria, immaginiamo anche all’improvviso un gruppo di cattolici inizi a dire che Gesù non è il figlio di Dio incarnato e cominci a interpretare la Bibbia in un modo totalmente diverso da quello che insegna il cristianesimo.

Immaginiamo che il leader di questo gruppo inizi a proclamare di aver ricevuto un’altra rivelazione, al di fuori di quella presente nella Bibbia.

Immaginiamo ancora che questo gruppo si chiuda su se stesso, vedendo il mondo, le cose e le persone con una visione senza capo né coda, chiuso in sé e con la propria visione del passato, del presente e del futuro, senza accettare né dialogare con gli altri cristiani e gruppi religiosi.

Sorella mia, questo gruppo se non è una setta poco ci manca.

Gli studiosi discutono sull’origine della parola “setta”. C’è chi dice che derivi dal verbo latino “seco”, che significa “sezionare”, “tagliare”, e allora setta significherebbe un gruppo che si separa da un altro gruppo religioso. Altri affermano che la parola “setta” deriva dal verbo “sequor”, che vuol dire seguire.

La setta, allora, sarebbe un gruppo che si separa da una religione stabilita e, guidato da un leader, passa ad avere vita propria.

La Chiesa, quando parla di molte Chiese evangeliche e pentecostali che sorgono ovunque, sembra non essere giunta a un accordo sul fatto che siano sette o meno. In alcuni momenti ne parla come di sette, altre volte, per via dell’ecumenismo e visto che la parola “setta” spesso indica gruppi fanatici che spaventano per il modo in cui vivono e perfino per la pratica della violenza per imporre le proprie idee, preferisce parlare di “nuovi movimenti religiosi”.

In greco, la setta è chiamata eresia. Sembra però che ci sia una differenza di base tra setta ed eresia. La setta è il gruppo che si è staccato da una religione e ha un’interpretazione propria della Bibbia, le eresie sono le dottrine seguite da questo gruppo.

Parlando della nostra amata Chiesa cattolica, è bene stare sempre attenti. Si deve vivere in profonda comunione con il Santo Padre, il Papa, e con i nostri vescovi. La disobbedienza ai loro orientamenti, le proposte di vita che esulano dalla razionalità e dal buonsenso e il camminare isolati senza tener conto del cammino comune dei fratelli nella fede può dare inizio a una setta.

È così, sorella mia. Dio benedica lei e la sua famiglia!

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni