Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 27 Novembre |
Beata Vergine della Medaglia Miracolosa
home iconNews
line break icon

Chi cambia sesso può scegliere liberamente il nuovo nome

© Public Domain

Agi - pubblicato il 17/02/20

Lo ha deciso la Cassazione: non c'è alcun obbligo di trasporre quello originario nell'altro genere

Chi decide di cambiare sesso e, dunque, deve rettificare gli atti all’anagrafe, può liberamente scegliere il proprio nuovonome: non sussiste infatti alcun obbligo di trasporre quello avuto fino a quel momento nell’altro genere.

Lo mette nero su bianco la prima sezione civile della Cassazione, con un’ordinanza depositata oggi, con la quale ha accolto il ricorso di una persona che, chiedendo la rettifica dell’attribuzione di sesso da maschile a femminile, si era vista negare l’apposizione del nuovo nome da lei scelto, perché non era esattamente “la mera femminilizzazione del precedente”.

I giudici della Corte d’appello avevano motivato questo rifiuto sostenendo che si era di fronte a “un voluttuario desiderio di mutamento del nome di cui, di per sé, non sussistono i presupposti”.

Il ricorso – in cui si rilevava anche il “diritto all’oblio”, ossia a una “netta cesura con la precedente identità – è stato ritenuto “fondato” dai giudici di piazza Cavour, i quali ricordano nella loro pronuncia che “l’attribuzione del nuovo nome consegue necessariamente all’attribuzione di sesso differente”, ma nella normativa in materia “nulla è detto circa un obbligo di trasposizione meccanica del nome originario nell’altro genere”, anche perché “vi sono oltretutto prenomi maschili non traducibili al femminile e viceversa”, osserva la Corte.

Dunque, “non emergono obiezioni – si legge ancora nell’ordinanza – al fatto che sia la stessa parte interessata, soggetto chiaramente adulto, se lo voglia, ad indicare il nuovo nome prescelto, quando non ostino disposizioni normative o diritti di terzi”, data “l’intima relazione esistente tra identità sessuale e segni distintivi della persona, quale il nome”.

È proprio, conclude la Cassazione, “il riconoscimento del primario diritto alla identità sessuale, sotteso alla disposta rettificazione dell’attribuzione di sesso”, a rendere “consequenziale la rettificazione del prenome” che però “non va necessariamente convertito nel genere scaturente dalla rettificazione, dovendo il giudice tener conto del nuovo prenome indicato dalla persona, pur se del tutto diverso dal prenome precedente, ove tale indicazione sia legittima e conforme al nuovo stato”.

Qui l’originale

Tags:
sentenza cassazionetransgender
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Gelsomino Del Guercio
Il Papa donò un rosario a Maradona. E lui dis...
ILARIA ORLANDO,
Silvia Lucchetti
Iaia: il dono di essere nata e morta lo stess...
Matrimonio cristiano
Karolina Kόzka ha preferito la morte alla vio...
NATALE, IENE, COVID
Annalisa Teggi
Natale, il suo canto di gratitudine commuove ...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Aleteia
Foto incredibili di santa Teresa di Lisieux s...
COUPLE
Juan Ávila Estrada
Matrimonio: voglio amare il mio coniuge, ma n...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni