Ricevi Aleteia tutti i giorni
Comincia la tua giornata nel modo migliore: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!
Aleteia

La coppia che spopola su Instagram con 9 figli sulla Terra e 5 in cielo

SOYUNAMADRENORMAL
Instagram | @soyunamadrenormal
Condividi

Irene (@soyunamadrenormal) e Israel (@soyunpadrenotannormal) raccontano la loro esperienza di famiglia numerosa in rete, anche se il loro matrimonio è stato una vera avventura

Clicca qui per aprire la galleria fotografica

Irene ha 39 anni, Israel 40. Si presentano in modo simile: la prima cosa che dicono è che sono l’uno il coniuge dell’altro, e poi che hanno 9 figli sulla Terra e 5 che li aspettano in cielo. Alle loro migliaia di followers su Instagram dicono di essere “normali”, ma la loro storia non è affatto comune.

Irene e Israel hanno una figlia maggiore che sta per iniziare l’università, e per allora, “se Dio vuole”, la più piccola andrà all’asilo. Miriam ha 17 anni, Loreto 15, Fernando 14, Yago 11, Francisco 9, Mateo 7, Israel 6, Esteban 3 e Carmen 1. E i nomi non sono ancora finiti.

Irene è cresciuta in una famiglia con 5 fratelli e da bambina andava in parrocchia, anche se non avrebbe mai immaginato di avere una famiglia tanto numerosa. Da ragazza ha vissuto una “vida loca”, cercando di “divertirsi” dimenticandosi di tutto quello che le era stato insegnato.

Israel è il maggiore di 9 fratelli. Ha avuto un’infanzia felice in una famiglia cattolica e dai solidi principi, che a 18 anni ha deciso di smettere di seguire. Quando il padre gli ha detto la classica frase “Finché vivrai sotto questo tetto…”, ha deciso di cercarsene un altro. Si era già accordato con un amico per una nuova casa.

SOYUNAMADRENORMAL
Instagram | @soyunamadrenormal

La vita di Israel e quella di Irene si sono però incrociate in un momento che ha cambiato completamente la loro vita. Nel 1997, i catechisti hanno invitato Irene ad andare a Parigi per la Giornata Mondiale della Gioventù convocata da Papa Giovanni Paolo II. Quanto a Israel, i genitori disperati gli hanno pagato lo stesso viaggio insieme ai fratelli, con la speranza che si rimettesse in carreggiata. Entrambi hanno pensato la stessa cosa: un viaggio a Parigi, pagato, con i miei amici… perché no?

Si sono trovati nello stesso posto lo stesso anno, e da quel momento il loro cammino di vita non si è più separato. Sia Irene che Israel hanno riprogettato la loro vita in quella GMG, il cui motto era “Maestro, dove abiti? Venite e vedrete” e ha toccato il loro cuore, unendoli per sempre.

Pochi mesi dopo, quando Israel ha chiesto a Dio di iniziare a guidarlo e i catechisti hanno detto a Irene che Dio si sarebbe occupato di lei, si sono conosciuti in una convivenza. Israel ricorda “perfettamente” quel venerdì sera, quando è entrato nella sala da pranzo ed è rimasto “folgorata” guardando il volto di lei.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni