Aleteia logoAleteia logoAleteia
sabato 26 Novembre |
Beato Giacomo Alberione
Aleteia logo
Stile di vita
separateurCreated with Sketch.

10 motivi per cui non provo più la stessa passione nel mio matrimonio

WOMAN

Shutterstock | NATNN

Cecilia Zinicola - pubblicato il 06/02/20

L'insoddisfazione sessuale ha cause che possiamo trattare per migliorare la qualità dei rapporti con il coniuge

Il sesso nel matrimonio è un elemento che unisce. Si stima però che una coppia su tre abbia difficoltà. Quando c’è insoddisfazione e il desiderio è scarso, il rapporto peggiora, e le probabilità di un futuro insieme diminuiscono.

È importante sentirsi intimi e appassionati della persona che si ama, e per questo quando ci sono dei problemi bisogna agire. La terapeuta Michele Weiner-Davis sostiene che non bisogna rassegnarsi a fare l’amore senza passione o ad avere un rapporto privo di una vera intimità.

Se in questo momento non siete molto interessati al sesso, la prima cosa da fare è comprendere il motivo. Quando pensate ai tempi in cui le cose a livello sessuale andavano meglio, potete chiedervi cos’è stato della vostra passione e cosa può averla offuscata.

Comprendendo le cause, potrete iniziare a compiere dei passi per arrivare a sentirvi in una condizione di vera intimità con il coniuge. Trattandosi di una cosa così importante, la terapeuta offre alcune indicazioni e dice che bisogna farlo non solo per la persona che si ama e per il proprio matrimonio, ma anche per se stessi.

1 Bassa autostima

Molte volte le persone smettono di interessarsi al sesso quando smettono di sentirsi bene con se stessi, concretamente con il proprio corpo. Un’immagine corporea carente fa sì che una persona si possa sentire inibita, eviti gli incontri o sia talmente tesa da non divertirsi.

Se non si è in forma, una cosa che si può fare è proporsi di mangiare meglio e fare esercizio. I benefici si estenderanno al di là della vita sessuale: ci si vedrà meglio, ci si sentirà meglio e aumenteranno le possibilità di mantenersi sani.

2 Mancanza di dialogo

A volte il problema è il fatto che uno dei coniugi dà per scontato che l’altro conosca le sue preferenze, quello che gli dà fastidio o non gli piace. Pensa anche che se l’altro lo ama dovrebbe conoscere quelle cose. La realtà, però, mostra che col passare del tempo tutto può cambiare, e le cose si conosceranno solo se si mantiene al riguardo un dialogo fluido.

È importante poter parlare con il proprio coniuge dei gusti che si hanno, e in questo senso essere più specifici possibile. Non vi vergognate. All’inizio potrà sembrarvi strano essere tanto concreti circa l’intimità, ma il vostro coniuge non capirà le vostre necessità a meno che non gliele esprimiate.

3 Sentimenti negativi

La perdita del desiderio sessuale può essere dovuta a sentimenti negativi sul matrimonio in generale o sul coniuge in particolare. In genere lo si colpevolizza per qualcosa, e di fronte a questi sentimenti si smette di assumere le responsabilità di fare cose che possano migliorare la relazione.

Iscrivetevi a una formazione matrimoniale, imparate nuove capacità di comunicazione e metodi per la gestione dei conflitti, trovate un terapeuta che vi aiuti a trovare delle soluzioni, e se il vostro coniuge non si unisce a questi progetti fatelo voi. Ciò che conta è cercare delle risorse e uscire dal punto morto in cui vi trovate.

4 Mancanza di spontaneità

I coniugi dicono in genere che prima “le cose erano più spontanee”, e questo faceva sì che il desiderio aumentasse facilmente. Anche se è impossibile essere molto spontanei quando ci sono dei bambini, si può sicuramente cercare di aumentare la spontaneità.

Chiamate i suoceri o degli amici perché si prendano cura dei bambini e progettate un fine settimana con il vostro coniuge. Anche se non sarà perfetto, potete ispirarvi al passato e riorganizzare la vostra vita per replicare qualcosa che prima funzionava.

5 Ruolo passivo

Quando uno dei coniugi si concentra sul sesso più dell’altro, può essere che ci si sia abituati a quella situazione, e che chi è più passivo senta delle pressioni e questo lo faccia indietreggiare. È possibile che questa dinamica nella relazione abbia diminuito il desiderio, facendo anche pensare di non amare il sesso.

I sentimenti negativi o l’apatia possono avere più a che vedere con il fatto di sentire la pressione da parte dell’altro che con il sesso in sé. Cercate di essere voi a prendere l’iniziativa, sorprendete e cercate l’altro assumendo un ruolo più da protagonisti, con una maggiore libertà per avvicinarsi al coniuge.

6 Mancanza di creatività

I rapporti sessuali diventano spesso noiosi quando si fa sempre la stessa cosa come se fosse qualcosa di meccanico. Per essere creativi è importante l’ambiente adatto, non avere fretta, aspettarsi e scoprire l’altro senza cercare la consumazione rapida.

Prendetevi del tempo per guardarvi, accarezzarvi, baciarvi, e provate cose che non avete provato prima, come massaggi alle spalle, bagni caldi, movimenti di un certo tipo. In amore le possibilità sono infinite.

7 Medicinali

I farmaci che contengono ormoni, quelli che hanno effetti secondari o delle problematiche mediche possono essere fattori che influiscono in modo diretto o indiretto sul desiderio sessuale.

A volte è bene consultare un medico o un esperto per eliminare le cause fisiologiche della mancanza di desiderio. Usare metodi naturali per regolare la fertilità, certi rimedi a base di erbe medicinali o cambiamenti nella dieta possono essere molto utili.

8 Mancanza di affetto e attenzione

È risaputo che toccarsi con tenerezza e dimostrarsi affetto sono elementi molto importanti nel rapporto. Se non sono presenti, alcune persone possono sentirsi più “usate” che “amate” dall’altro, e il loro desiderio diminuisce.

Se sentite di aver bisogno di più affetto e più cure, cercate di comunicare al vostro coniuge questa necessità concreta per aumentare i gesti con cui vi potete sentire amati: possono essere parole, carezze, regali, attenzioni, servizi o gesti.

9 Problemi personali

I problemi personali possono impedire di sentirsi bene con se stessi e con la propria vita, e questo può portare a perdere il desiderio, a demotivarsi e a deprimersi. Il matrimonio non può essere l’unica fonte di felicità. Bisogna assumere la responsabilità della propria salute mentale, e se ci sente male fare qualcosa al riguardo.

Fate cose che possono aumentare il vostro benessere: cercate l’armonia interiore, viziatevi, trascorrete del tempo con gli amici, iscrivetevi a qualche lezione come sfida, sviluppate un nuovo passatempo, riducete o eliminate il consumo di alcool e tabacco, leggete un buon libro, siate gentili con voi stessi e prendetevi del tempo per alimentare la vostra vita spirituale.

10 Mancanza di galanteria

Quando i coniugi pensano alle epoche passate della loro relazione, è possibile che siano stati più galanti, sperimentando situazioni di complicità e vivendo una relazione più romantica.

Tornate a corteggiare e a impegnarvi per far sapere al vostro coniuge che è attraente ai vostri occhi. Suggeritegli qualcosa che gli sta bene, fategli l’occhietto o dategli un bacio in una stanza piena di gente, toccatelo leggermente, fategli un complimento… Questo tipo di gioco è una parte importante per mantenere viva la passione.

Tags:
matrimoniopassionerapporti affettivisesso
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni