Ricevi Aleteia tutti i giorni
Solo le storie che vale la pena leggere: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Chelsea Werner, ginnasta professionista e modella con la sindrome di Down

CHELSEA WERNER
Instagram | @showtimewerner
Condividi

“Essere unici è meglio di essere perfetti”

Etichette come “Diverso è bello” o “Ama te stesso” spiccano in ogni pubblicazione di Chelsea Werner, una giovane ginnasta e modella con la sindrome di Down che rompe gli schemi e infrange pregiudizi e paure.

Una donna che sa lottare e che col suo esempio e la sua forza comunicativa esorta la società in generale, e le persone con la sindrome di Down in particolare, a uscire nel mondo e a dimostrare che la bellezza è nella diversità.

Scoprite la sua storia attraverso queste fotografie che ha pubblicato sul suo account Instagram @showtimewerner.

“Essere unici è meglio di essere perfetti” è la frase che corona l’ultimo intervento di Chelsea sul suo account di Instagram, dal quale la ginnasta e modella Down statunitense lotta per l’integrazione reale delle persone disabili.

CHELSEA WERNER
Instagram | @showtimewerner

A 8 anni Chelsea ha iniziato a praticare la ginnastica. Un medico le aveva detto che non avrebbe potuto farlo per il suo scarso tono muscolare, caratteristico delle persone con la sindrome di Down, ma Chelsea ha scoperto non solo che era brava, ma che le piaceva anche esibirsi in pubblico. Ogni gara diventa per lei un momento importante di divertimento e superamento personale.

CHELSEA WERNER
Instagram | @showtimewerner

In un’intervista rilasciata ad Aleteia, Chelsea ha affermato che se potesse trasmettere un messaggio a tutte le persone con la sindrome di Down sarebbe questo: “Non arrendetevi mai. Non abbandonate i vostri sogni. Il lavoro a volte è duro, ma vale la pena”.

Pagine: 1 2 3

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni