Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 17 Gennaio |
Sant'Antonio
home iconStorie
line break icon

Chelsea Werner, ginnasta professionista e modella con la sindrome di Down

CHELSEA WERNER

Instagram | @showtimewerner

Blanca de Ugarte - pubblicato il 25/01/20

“Essere unici è meglio di essere perfetti”

Etichette come “Diverso è bello” o “Ama te stesso” spiccano in ogni pubblicazione di Chelsea Werner, una giovane ginnasta e modella con la sindrome di Down che rompe gli schemi e infrange pregiudizi e paure.

Una donna che sa lottare e che col suo esempio e la sua forza comunicativa esorta la società in generale, e le persone con la sindrome di Down in particolare, a uscire nel mondo e a dimostrare che la bellezza è nella diversità.

Scoprite la sua storia attraverso queste fotografie che ha pubblicato sul suo account Instagram @showtimewerner.

“Essere unici è meglio di essere perfetti” è la frase che corona l’ultimo intervento di Chelsea sul suo account di Instagram, dal quale la ginnasta e modella Down statunitense lotta per l’integrazione reale delle persone disabili.

CHELSEA WERNER
Instagram | @showtimewerner

A 8 anni Chelsea ha iniziato a praticare la ginnastica. Un medico le aveva detto che non avrebbe potuto farlo per il suo scarso tono muscolare, caratteristico delle persone con la sindrome di Down, ma Chelsea ha scoperto non solo che era brava, ma che le piaceva anche esibirsi in pubblico. Ogni gara diventa per lei un momento importante di divertimento e superamento personale.

CHELSEA WERNER
Instagram | @showtimewerner

In un’intervista rilasciata ad Aleteia, Chelsea ha affermato che se potesse trasmettere un messaggio a tutte le persone con la sindrome di Down sarebbe questo: “Non arrendetevi mai. Non abbandonate i vostri sogni. Il lavoro a volte è duro, ma vale la pena”.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
modellasindrome di down
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Semplici scatti
Puoi chiamarle coincidenze ma sono carezze di...
Gelsomino Del Guercio
Etiopia, strage di cristiani nel Tigrai: dife...
SALVE REGINA
José Miguel Carrera
Un Salve Regina come non lo avete mai visto
Silvia Lucchetti
Silvia e Andrea: il nostro matrimonio stava c...
Alessandro Gisotti
Papa: prima di giudicare, guardiamoci allo sp...
FRA BENIGNO ESORCISTA
Chiara Ippolito
Il più commovente caso di liberazione: quando...
COVID
Gelsomino Del Guercio
Il prete: benedivo senza olio i malati gravi,...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni