Ricevi Aleteia tutti i giorni
Iscriviti alla newsletter di Aleteia, il meglio dei nostri articoli gratis ogni giorno
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

La casa della Vergine Maria

Condividi

Vicino a Efeso, a sette chilometri da Selçuk, si trova quella che sarebbe stata la dimora della Madonna nei suoi ultimi anni di vita

Un’antica tradizione cristiana dice che, fuggendo dalla persecuzione a Gerusalemme, San Giovanni Evangelista avrebbe portato la Vergine Maria con sé a Efeso, nella regione di Smirne, nell’attuale Turchia, dove entrambi avrebbero trascorso i loro ultimi anni di vita. La tradizione, sia cattolica che ortodossa, afferma che è questo il luogo da cui la Vergine Maria è stata elevata al cielo.

Due sacerdoti vincenziani del collegio francese di Smirne hanno trovato la casa nel 1891. Cinque anni dopo, Papa Leone XIII ha visitato il luogo, e lo ha dichiarato ufficialmente un monumento per i cristiani. Vi hanno fatto visita anche Paolo VI, Giovanni Paolo II e Benedetto XVI.

L’edificio è una piccola chiesa bizantina del XIII secolo, costruito sopra una struttura risalente al VI-VII secolo, eretta a sua volta su un insediamento del I secolo. Pellegrini cristiani di ogni denominazione, e anche musulmani, visitato il luogo anno dopo anno, soprattutto il 15 agosto, festa dell’Assunzione di Maria.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni