Ricevi Aleteia tutti i giorni
Solo le storie che vale la pena leggere: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Il più antico manoscritto noto di un inno cristiano, audio incluso

PAPYRUS,OXYRHYNCHUS
Condividi

L’Inno Oxyrhyncus loda la Santissima Trinità. Il manoscritto conserva sia il testo che la notazione musicale originale

L’Oxyrhynchus Papyri è un gruppo di manoscritti scoperto in un’antica discarica vicino Oxyrhynchus (l’attuale El-Bahnasa), in Egitto, tra la fine del XIX secolo e l’inizio del XX. Tutti i manoscritti risalgono al periodo tolemaico e romano della storia egiziana, ovvero tra il 32 a.C. e la conquista musulmana dell’Egitto nel 640.

Tra i manoscritti è stato rinvenuto l’Inno Oxyrhynchus, il più antico manoscritto noto di un inno greco-cristiano contenente sia il testo che la notazione musicale. Scritto verso la fine del III secolo, il manoscritto è ora conservato nelle Stanze di Papirologia della Sackler Library di Oxford.

Il testo dell’Inno Oxyrhynchus inizia invocando il silenzio per lodare la Santissima Trinità. Questo “silenzio” è un elemento comune negli inni greci antichi, e in genere se ne parla come di “silenzio cosmico”.

Ecco la traduzione del testo:

“Insieme, tutti gli eminenti di Dio (…) [notte] o giorno (?) Resti/restino in silenzio. Le stelle luminose non [. . .], [Il fruscio di venti, le fonti] di tutti i fiumi in movimento [cessi]. Mentre lodiamo il Padre e il Figlio e lo Spirito Santo, tutte le potenze rispondano amen, amen, forza, lode, [e gloria eterna a Dio], l’unico datore di tutto ciò che è buono. Amen, amen”.

Nel video potete ascoltare una versione di questo antico inno:

https://youtu.be/ENj_OWfinPU

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni