Aleteia logoAleteia logoAleteia
lunedì 06 Febbraio |
Santi Paolo Miki e compagni
Aleteia logo
Arte e Viaggi
separateurCreated with Sketch.

Foto esclusive: le catacombe di Old St.Patrick’s a New York

CATACOMB,NEW YORK,ST PATRICK'S

Jeffrey Bruno

Jeffrey Bruno - pubblicato il 04/11/19

Un viaggio sotterraneo per esplorare le uniche catacombe della città

Non si era mai sentito della costruzione di un cimitero parrocchiale tanto distante dalla chiesa, ma è esattamente quello che è accaduto. Alla fine del Settecento, la prima chiesa cattolica di New York, St. Peter su Barclay Street, dovette affrontare la scomoda realtà per la quale il suo piccolo cimitero aveva ormai esaurito la sua capacità. Sfortunatamente per i responsabili della chiesa, che era già alla periferia dell’area abitata della città, il terreno disponibile più prossimo era ancor più lontano, tra gli appezzamenti di terreno agricolo a nord.

Un terreno lontano era comunque sempre meglio di niente, e quindi nel 1801 venne acquistata la Tuckers Farm, all’angolo tra Prince Street e Mott Street, per ospitare i resti dei parrocchiani defunti.

Negli anni successivi la parrocchia crebbe così rapidamente grazie agli immigrati che la sfida successiva fu quella di trovare un terreno per costruire una chiesa più grande. Considerando le scarse risorse disponibili c’era solo un’opzione fattibile: costruire la nuova chiesa sopra il cimitero che era stato acquistato. Nel 1809 iniziarono gli scavi del cimitero di St. Peter per fare spazio alla prima Cattedrale di St. Patrick. La nuova chiesa sarebbe stata eretta al centro della proprietà, lasciando uno spazio per le tombe a nord e sud dell’edificio.

I resti esumati nel processo vennero seppelliti nuovamente nelle adiacenze, e molti vennero trasferiti nelle catacombe costruite sotto la nuova chiesa.

Nei due secoli successivi vi vennero deposti i resti di molte figure di spicco della storia di New York e della Chiesa locale. Ecco alcuni dei loro nomi:

Francis Delmonico e famiglia: restauratore e fondatore del primo ristorante di lusso della città, attivo ancora oggi.

Venerabile Pierre Toussaint: ex schiavo che divenne grande filantropo, acquistando la libertà per molti schiavi e sostenendo le Suore della Carità nel loro servizio agli orfani. Alla fine del XX secolo i suoi resti sono stati trasferiti nella “nuova” cattedrale di St. Patrick.

Vescovo “Dagger John” Hughes: leader iconico della Chiesa cattolica di New York nel tempestoso XIX secolo e strenuo difensore degli immigrati irlandesi, iniziò la costruzione della cattedrale di St. Patrick sulla Fifth Avenue. I suoi resti sono poi stati seppelliti nella nuova cattedrale.

Dominick Lynch II: si dice che sia all’origine della prima rappresentazione dell’opera nel Nuovo Mondo, e fu anche uno dei primi importatori di vino di New York.

Dominick Lynch, Sr.: era presente all’inaugurazione della presidenza di George Washington e firmò la Lettera di Congratulazioni a lui indirizzata a nome della comunità cattolica romana d’America.

Contessa Annie Leary: ricevette il suo titolo da Papa Leone per via del suo enorme spirito filantropico. Finanziò la cappella del Bellevue Hospital, sostenne i bambini orfani italiani e fondò molte altre organizzazioni caritative cattoliche.

Thomas T. Eckert: brigadier generale durante la Gurra Civile, amico stretto del Presidente Abramo Lincoln e presidente della Western Union.

Attraversare le solide porte di legno per infilarsi nei tunnel freschi e oscuri implica un viaggio indietro nel tempo per incontrare la testimonianza silenziosa di generazioni di uomini, donne e famiglie fondamentali per gettare le basi di quella che è oggi la città più grande del mondo e che si sono impegnati a difendere e a costruire la Chiesa cattolica a New York perché si potesse preservare per le generazioni future.

Se quindi cercate un modo unico per celebrare la festa di Ognissanti, un tour a lume di candela nelle catacombe può essere un’esperienza emozionante e fonte di ispirazione. Gli orari dei tour possono essere consultati sul sito web.

Tags:
catacombenew york
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni