Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 08 Marzo |
San Giovanni di Dio
home iconStile di vita
line break icon

La frase sorprendente che può fare la differenza

BUDOWANIE PEWNOŚCI SIEBIE

Cecilia Pigg - pubblicato il 24/10/19

Abbiamo sentito tutti queste parole, ma funzionano davvero, anche nella vita spirituale

“Fingi finché non riesci a farlo”.

Ho sentito questa frase per la prima volta all’università, e da allora mi ha aiutato in molti modi. Penso che il motivo principale per cui è così utile sia il fatto che spinge all’azione. Non si deve sapere esattamente cosa si sta facendo per iniziare a cambiare il proprio atteggiamento. Bisogna solo iniziare. All’università pensavo alle cose in cui volevo migliorare e mi chiedevo cosa mi avrebbe fatto essere migliore, e poi cercavo di compiere i passi che servivano a raggiungere lo scopo.

Per esempio, volevo essere migliore negli studi, e pensavo a quello che una persona brava negli studi avrebbe fatto. Notavo che le persone trovavano dei posti speciali per studiare e indossavano le cuffiette, ed è quello che ho fatto. Ho trovato un posto in biblioteca che mi permetteva di evitare la gente e le distrazioni e mi sono messa le cuffiette. Non ascoltavo niente perché non riesco a concentrarmi con la musica, ma mi faceva sembrare più fuori dal mondo e impegnata in quello che stavo facendo. Ed è servito! Con meno distrazioni e più concentrazione su quello che stavo studiando sono migliorata.




Leggi anche:
La carità, corona delle virtù teologali

Un ottimo modo per usare questa frase è permettere che ci aiuti a diventare delle persone migliori nella nostra vita quotidiana. Dovete migliorare in una certa virtù? Agite nel modo in cui pensate agirebbe una persona dotata di quella virtù. Volete essere più gioiosi? Pensate alle persone allegre che conoscete e imitatele. Forse vuol dire che dovrete sorridere di più e concentrarvi meno sui fattori di stress. Volete essere più generosi? Cosa fanno le persone generose che conoscete? Forse dovete dire più volte “Sì” alle richieste, o condividere il cibo che vi piace.

Perché “Fingi finché non riesci a farlo” funziona nel campo spirituale? La virtù non riguarda il fatto di agire in modo conforme ai sentimenti, ma il formare buone abitudini su cui basarsi indipendentemente da quello che si prova. E allora, se non vi sentite pazienti o generosi ma lavorate per fare quello che farebbe una persona paziente e generosa, avrete auspicabilmente sviluppato l’abitudine di fare cose generose o di essere pazienti. È l’abitudine che vi rende migliori. Più rafforzate l’abitudine, più non dovrete fare affidamento sul “sentimento”. Sarete invece in grado di fare le cose che fa una brava persona perché le avete fatte in continuazione.

Per quanto mi riguarda, voglio avere ogni giorno più pazienza quando le piccole cose vanno male. Immagino che una persona che resta imperturbabile di fronte alle cose che le accadono quotidianamente affronti le frustrazioni con un sorriso e non si preoccupi eccessivamente per il fatto che le cose debbano essere fatte in un certo modo o in un certo lasso di tempo. E allora, è questo che sto fingendo (o a cui, detta in modo più carino, mi sto abituando) ultimamente.

Il pasto che ho faticato tanto a preparare è appena caduto a terra? Internet a singhiozzo mi impedisce di lavorare? Il pavimento del bagno è inspiegabilmente coperto di piccole macchie bianche che resistono allo strofinaccio? Faccio un respiro profondo, sorrido e affronto il problema con calma e pazienza. Sentitevi liberi di unirvi a me.


COPPIA A LUME DI CANDELA

Leggi anche:
La fedeltà è una virtù superata (dice il mondo)

Tags:
virtu
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
L’ostia “vola” sospesa in aria: il miracolo eucaristi...
2
Lucandrea Massaro
Blasfemia a Sanremo: “Perché mi percuoti?”
3
SANREMO, FIORELLO, AMADEUS
Annalisa Teggi
10 canzoni che hanno parlato di Dio dal palco di Sanremo
4
MAN, DARKNESS, FACE
Annalisa Teggi
Quando al diavolo scappò detto cosa può davvero fare la preghiera
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
FETUS 3 MONTH,
Padre Maurizio Patriciello
Puoi parlare di aborto perché tua madre non ti fece trascinare vi...
7
Gelsomino Del Guercio
Prete morto per Covid: lo aveva “profetizzato” in una...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni