Ricevi Aleteia tutti i giorni
Comincia la tua giornata nel modo migliore: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

I 5 libri più belli della settimana scelti per le donne

Photo by Prasanna Kumar on Unsplash
Condividi

Clicca qui per aprire la galleria fotografica

Anche quest’anno il proposito di finire compiti e letture costrette prima dell’ultimo giorno di queste interminabili vacanze estive – che pure sono volate!, è fallito.

Dovremo darci dentro, cara Isabella, sessanta pagine non si leggeranno da sole. E poi voglio sapere come a a finire tra Robin e Marian e anche tra la bella e generosa Maude e Little John. Dai, che al diciottesimo capitolo abbiamo imparato quasi tutti i nomi e soprannomi dei protagonisti che passano per la Foresta di Sherwood.

Sul mio fronte personale in tema lettura continuerò con il mio solito sistema altamente inefficace, ma con un suo rapsodico senso: leggere tanti libri contemporaneamente.

La proposta di questi cinque titoli non è un invito a delinquere come faccio io, ma a impostare con criterio la pila dei libri da leggere sul vostro comodino.

Storie pochissimo agiografiche di santi, come quella di Veronica Giuliani, sedotta dal Signore e bramosa di Lui, sempre; disincantati amari romanzi della generazione #Sexandthecity; indagini approfondite su un fenomeno seriamente pericoloso per il bene di tutti e soprattutto di tanti giovani: il diffondersi delle pratiche dell’occulto. E poi un testo sul mantenere o ripiantare radici, con la prefazione di Gigi de Palo, e una chicca che non ho potuto non mettere: la poesia alto medievale inglese. Grazie al Cristianesimo è stata messa per iscritto e grazie al Cristianesimo, che garantisce libertà vera, possiamo leggercela e cantare la grandezza tragica dello spirito umano fino a che non incontra il sol Salvatore.

Entrate in galleria con me?

 

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni