Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 27 Gennaio |
Sant'Angela Merici
home iconChiesa
line break icon

Assemblea Cei: obbligo morale di denunciare gli abusi sui minori

POPE AUDIENCE

Antoine Mekary | ALETEIA | I.Media

Vatican News - pubblicato il 23/05/19

Oltre alla tutela dei minori l'Assemblea Cei ha affrontato la difficile situazione nelle zone terremotate: il premier italiano Conte vedrà i 26 vescovi del Centro Italia. Il card. Bassetti: un Sinodo della Chiesa italiana richiede tempi lunghi

La Chiesa italiana intensifica la lotta agli abusi su minori e soggetti deboli. Si è chiusa in Vaticano l’Assemblea della Cei, con l’approvazione delle linee guida sulla tutela dei minori. Punto fondamentale, è l’”obbligo morale” per i vescovi di denunciare alle autorità civili clerici e religiosi per i quali, dopo un’indagine previa, le accuse di pedofilia appaiono verosimili. La vittima o la famiglia si possono opporre alla denuncia, ma questo dovrà essere registrato.




Leggi anche:
Francesco: rimuovere i vescovi negligenti sugli abusi ai minori

Ascolto delle vittime e selezione dei candidati agli ordini sacri

I vescovi ribadiscono alcuni concetti fondamentali nella lotta agli abusi: il rinnovamento ecclesiale; l’ascolto delle vittime e la loro presa in carico; l’impegno per sviluppare nelle comunità una cultura della protezione dei minori, di cui è parte la formazione degli operatori pastorali; una selezione prudente dei candidati agli ordini sacri e alla vita consacrata; la collaborazione con l’autorità civile nella ricerca della verità e nel ristabilimento della giustizia; la scelta della trasparenza, sostenuta attraverso un’informazione corretta, attenta a evitare strumentalizzazioni e parzialità; l’individuazione di strutture e servizi a livello nazionale, inter-diocesano e locale, finalizzati a promuovere la prevenzione grazie all’apporto di competenze e professionalità.

Il premier Conte vedrà i vescovi delle zone terremotate

La Cei poi è molto preoccupata della situazione nelle zone terremotate del Centro Italia. Il card. Gualtiero Bassetti di recente è stato nel cratere del sisma e ha verificato come la ricostruzione proceda molto lentamente, tantoché “sulle macerie è cresciuto il muschio” ha detto. Bassetti ha annunciato che “il premier Conte si è reso disponibile a tenere un incontro alla Cei con i 26 vescovi delle zone terremotate” dell’Italia Centrale.


papa francesco assemblea cei

Leggi anche:
Papa Francesco apre l’assemblea della Cei e dà 3 consigli ai vescovi italiani

Un Sinodo della Chiesa italiana potrebbe avere tempi lunghi

I vescovi poi rilanciano la sinodalità. Per il cardinale, “non c’è nessuna contraddizione tra il discorso della sinodalità”, che “è un cammino che richiede collegialità” e “un futuro e probabile Sinodo della Chiesa italiana”. Ma ad oggi “il Sinodo potrebbe essere lo sbocco di un cammino che richiede però percorsi ancora lunghi“.

La politica sia laica, preoccupazione per il Terzo Settore

Ed ancora la politica italiana. Alla domanda sull’esposizione del rosario da parte del vice-premier Salvini durante un comizio elettorale, il cardinale ha detto che non giudica “la fede di nessuno”. Ma per Bassetti la politica “deve essere laica”. I vescovi poi sono preoccupati per la riforma del Terzo Settore. “Si denuncia – dicono – la mancanza del rispetto e della valorizzazione di quella società organizzata e di quei corpi intermedi, che sono espressione di sussidiarietà che spesso supplisce alle carenze dello Stato. Vi si riconosce anche un attacco al mondo cattolico”.

Clicca qui per l’articolo originale.


PRAWA OFIARY PRZEMOCY

Leggi anche:
Prevenzione nelle diocesi italiane contro gli abusi sessuali sui minori: la parola ai vescovi

Tags:
abusiconferenza episcopale italiana
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CATERINA SCORSONE
Cerith Gardiner
19 personaggi famosi orgogliosi dei propri figli con necessità sp...
2
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L'Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
3
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
4
Claudia Koll Vieni da me Rai1
Silvia Lucchetti
Claudia Koll: ho pregato tanto per mio figlio malato e ho ricevut...
5
WOMAN,OUTSIDE,BORED
Gelsomino Del Guercio
Soffri di accidia? Scoprilo e segui i rimedi di un monaco del IV ...
6
Silvia Lucchetti
A 18 anni, sola in ospedale: il pianto di un neonato mi ha ridato...
7
Perdonare
Bret Thoman, OFS
I 4 passi del perdono secondo un esorcista
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni