Ricevi Aleteia tutti i giorni
Iscriviti alla newsletter di Aleteia, il meglio dei nostri articoli gratis ogni giorno
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Papa al Regina Caeli: tocchiamo in chi soffre le piaghe di Gesù

Condividi

Papa Francesco, nella domenica della Divina Misericordia, ricorda i doni di Gesù risorto ai discepoli, e quindi a noi: pace, gioia e missione. E se non siamo in pace, come Tommaso, ci invita a visitare la gente che soffre, “che è il simbolo delle piaghe di Gesù”, dalle quali scaturisce la misericordia

Gesù risorto dona ai discepoli, e quindi anche a noi, la pace, perché ha saputo vincere morte e peccato, la gioia, perché quando siamo tristi, possiamo “guardare al Risorto” e la missione, quella di trasformare il mondo con la presenza dello Spirito. E se non siamo in pace, come Tommaso, visitiamo chi soffre, “che è il simbolo delle piaghe di Gesù”, dalle quali scaturisce la misericordia. Così Papa Francesco prima della recita della preghiera del Regina Caeli, nella domenica della Divina Misericordia, culmine dell’Ottava di Pasqua.

Il dono della pace: riconciliazione tra Dio e l’umanità

Il Papa commenta il Vangelo domenicale di Giovanni, che narra dell’incontro di Gesù risorto con i discepoli nel Cenacolo, la sera di Pasqua. Cristo porta tre doni, spiega Francesco: “la pace, la gioia, la missione apostolica”. Infatti le sue prime parole sono “Pace a voi”. Il Risorto, commenta il Pontefice, porta l’autentica pace “perché mediante il suo sacrificio sulla croce ha realizzato la riconciliazione tra Dio e l’umanità e ha vinto il peccato e la morte”.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.