Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 16 Aprile |
Santa Bernadette Soubirous
home iconStile di vita
line break icon

Vuoi dare più forza alle tue parole? Parla di quello che vivi!

padre Carlos Padilla - pubblicato il 25/04/19

Devo aver avuto un'esperienza da poter raccontare. Chi ha vissuto ciò di cui parla è più credibile di chi parla solo a livello teorico

Voglio essere testimone di quello che vedo. Sono chiamato ad essere testimone in mezzo agli uomini. È quello che conta davvero oggi. Lo psichiatra Enrique Rojas diceva: “Tre persone referenti: il professore assegna un compito e resta lì. Il maestro insegna lezioni che non appaiono sui libri. Qualcosa che scopre in lui e che lo trascina. E al di sopra di tutto c’è il testimone, quello che ha una vita coerente e attraente. Il modello di identità perfetto. Una vita incarnata. Vorresti assomigliarle. Una vita aperta, esemplare, una lezione aperta”.

Il testimone è affidabile. Conduce una vita esemplare. È credibile perché mi parla partendo dalla sua verità.

Oggi mancano maestri e professori che siano testimoni. Che conducano una vita autentica. Vera e affidabile.

Oggi il cristianesimo si contagia non attraverso buoni predicatori. È la testimonianza coerente che trascina.

So che oggi molte persone sono capaci di negare l’evidenza. Se non vedono non credono. Non credono nella testimonianza. Costa loro credere ai testimoni.

Ciò che è successo a un altro non deve necessariamente accadere a me. Non c’è motivo per cui io debba vivere quello che ha vissuto un’altra persona…

Mi toccano di più le testimonianze di coloro che hanno una vita simile alla mia, mentre mi giungono meno quelle di chi conduce una vita molto diversa.

Voglio dare testimonianza. Voglio essere testimone. Ho bisogno di aver visto, di aver sentito, di essere stato per poter dare testimonianza. Devo aver avuto un’esperienza da poter raccontare.

  • 1
  • 2
Tags:
paroletestimonianza
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Don Davide conduce la nuova edizione de "I Viaggi del cuore"
Gelsomino Del Guercio
Don Davide Banzato: la fuga dal seminario, l’amore per un&#...
2
AUGUSTINE;
Aleteia Brasil
8 grandi santi che soffrivano di depressione ma non si sono mai a...
3
WIND COUPLE
Catholic Link
7 qualità per scegliere il partner secondo la Bibbia
4
BLESSED CHILD
Philip Kosloski
Coprite i vostri figli con la protezione di Dio con questa preghi...
5
FEMALE DOCTOR,
La Croce - Quotidiano
Atea e obiettrice di coscienza da 10 anni: “non ce la facev...
6
Lucandrea Massaro
“Cosa succede se un prete si innamora?”
7
MIGRANT
Jesús V. Picón
Il bambino perduto nel deserto ci invita a riflettere
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni