Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 17 Settembre |
Roberto Bellarmino
home iconChiesa
line break icon

Le regole minimaliste dei santi

© Unsplash

Maria Paola Daud - pubblicato il 15/03/19

TERZA REGOLA

Ordine e semplicità in casa

Eliminate il superfluo per creare un nuovo ordine unico, valorizzando la semplicità.

A questo proposito abbiamo l’esempio di San Benedetto e la sua regola “Ora et Labora”: “Organizzate tutta la vostra casa (l’Ordine) perché con pochi possessi condivisi tra tutti i religiosi si trovino l’armonia e la semplicità per il benessere comune. Un bene ottenuto con un’eccellente organizzazione che combina il lavoro e la preghiera durante tutta la giornata senza dimenticare il meritato riposo”.

QUARTA REGOLA

Valorizzate il vostro tempo e selezionate i vostri impegni

Siate produttivi, non procrastinate e selezionate ciò che è più importante per voi. Imparate a dire di no.

Sant’Alfonso Maria de’ Liguori: “Non c’è cosa più breve del tempo, ma non c’è neanche cosa più preziosa di questo. Non c’è nulla di più breve del tempo perché il passato non esiste più, il futuro è incerto e il presente si riduce a un momento… Ma quanto è breve il tempo della nostra vita, tanto è prezioso, perché in ogni momento possiamo acquisire tesori di meriti per il Paradiso, impiegando il tempo con giudizio”.

QUINTA REGOLA

Controllate la vostra mente

Cercate di mantenere la mente calma, riducete lo stress, mantenetevi nel presente e nel qui e ora.

Santa Teresina del Bambin Gesù ci dà l’esempio di come mantenere la calma: un giorno, nella lavanderia, una monaca non smetteva di gettarle acqua sporca sulla faccia. All’inizio voleva rimproverarla per il suo atteggiamento, ma poi pensò che sarebbe stato un buon esercizio per la sua pazienza.

SESTA REGOLA

Meno è più

Riducete la vostra vita all’essenziale

Cos’è l’essenziale? Per il cristiano è sicuramente l’amore, come dice San Paolo: “Se parlassi le lingue degli uomini e degli angeli, ma non avessi amore, sarei un rame risonante o uno squillante cembalo. Se avessi il dono di profezia e conoscessi tutti i misteri e tutta la scienza e avessi tutta la fede in modo da spostare i monti, ma non avessi amore, non sarei nulla. Se distribuissi tutti i miei beni per nutrire i poveri, se dessi il mio corpo a essere arso, e non avessi amore, non mi gioverebbe a niente”.

  • 1
  • 2
Tags:
regoleSanti

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
GETAFE
Dolors Massot
Due sorelle giovanissime diventano suore contemporaneamente a Mad...
3
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
4
THERESA GIUNI
Unione Cristiani Cattolici Razionali
Giuni Russo è giunta fino a Cristo per mano d...
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
EUCHARIST
Philip Kosloski
Preghiere da recitare all’elevazione dell’Ostia a Messa
7
Gelsomino Del Guercio
La Madonna nera è troppo sfarzosa: il parroco la “spoglia”. Ed è ...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni