Aleteia logoAleteia logoAleteia
martedì 07 Febbraio |
Beato Pio IX
Aleteia logo
For Her
separateurCreated with Sketch.

I 5 libri più belli della settimana scelti per le donne

woman, book,

Shutterstock

Silvia Lucchetti - pubblicato il 08/03/19

I libri ci attraggono anche per il loro profumo: questione di chimica! Se vi volete veramente inebriare non trascurate i vecchi volumi, e intanto scoprite quelli nuovi che vi consigliamo oggi!

Festeggiare l’8 marzo regalando un libro? una bellissima idea! Anche i libri come le mimose hanno un profumo! Non vi è mai capitato di entrare in biblioteca e percepire immediatamente un odore unico? O anche sfogliando un libro o una rivista antica!

Quante volte presi dalla lettura di un bel romanzo annusiamo le pagine? O anche prima di comprare un libro sentiamo, furtivamente, che odore ha?

Questione di chimica!

woman, smell, book
Shutterstock


PIĘKNA KOBIETA

Leggi anche:
8 marzo: undici poesie per celebrare la bellezza feconda delle donne!

Lo scienziato inglese Andy Brunning ha studiato questo fenomeno analizzandone i processi (dilei.it). La prima distinzione da cui è partito è quella tra testi nuovi e vecchi.

Pro e contro dei libri vecchi e nuovi: questione di naso!

Nel primo caso è difficile individuare i composti specifici perché ne sono presenti in centinaia, e ciò rende complessa l’attribuzione a  singoli gruppi di sostanze.
Secondo lo scienziato, è probabile che ciò che proviamo sfogliando un volume nuovo di stampa sia da ricollegare a tre elementi principali: il primo è la carta stessa, intrisa di sostanze chimiche che vengono usate nella filiera di fabbricazione. In più ci sono gli inchiostri impiegati nella stampa e gli adesivi, indispensabili per rilegare i libri.

Per quanto riguarda i libri vecchi invece, l’elemento fondamentale da prendere in considerazione è il naturale processo di deterioramento che subiscono cellulosa e lignina, contenuti nella carta, che viene evidenziato dal suo progressivo ingiallimento. Inoltre è proprio da questo processo che scaturisce il tipico odore così attraente che ci spinge addirittura ad annusare ciò che stiamo leggendo.

I libri pubblicati attualmente utilizzano una carta di qualità ben superiore a quella di una volta, e ciò comporta una migliore conservazione delle pagine ma al tempo stesso, poiché esse si degradano di meno, il loro profumo scompare o quasi.




Leggi anche:
Le principesse di oggi di fronte alla scelta tra il principe e il drago

Per i patiti della chimica!

Lo studio analitico ha permesso di individuare queste sostanze presenti nei vecchi libri:

Vaniglia; Benzaldeide (simile al profumo emanato dalle mandorle); Odori dolci emanati dall’etilbenzene; Odori dolci emanati dall’etilesanolo; Odore di fiori.

Se siete imperterrite “sniffatrici” l’unico consiglio che possiamo darvi è di frequentare i mercatini di libri usati, dove avrete la possibilità di rifornirvi di essenze oggi in via di estinzione!

E ora scoprire i 5 titoli che vi consigliamo questa settimana scorrendo la galleria fotografica 🙂

Tags:
libriprofumorecensioni di libri
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Daily prayer
And today we celebrate...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
See More
Newsletter
Get Aleteia delivered to your inbox. Subscribe here.