Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 09 Marzo |
San Domenico Savio
home iconNews
line break icon

Miracolo in Giappone: il bambino più piccolo del mondo va finalmente a casa

WORLD'S SMALLEST BABY BOY

AFP | Keio University Hospital

J.P. Mauro - pubblicato il 05/03/19

Nato di appena 268 grammi, dopo cinque mesi di terapia intensiva è pronto ad affrontare il mondo

Il detentore del record del bambino più piccolo del mondo è nato in Giappone e pesava appena 268 grammi. Visto che durante la gravidanza non riusciva a prendere peso, i medici temevano che non sopravvivesse e lo hanno fatto nascere con un parto cesareo d’urgenza ad appena 24 settimane di gestazione.

Il bambino più piccolo al mondo va finalmente a casa
AFP | Keio University Hospital

Nato ad agosto, il piccolo ha trascorso più di cinque mesi in terapia intensiva. Quando alla fine ha potuto lasciare il Keio University Hospital di Tokyo, due mesi dopo la data in cui era previsto che nascesse, pesava 3,2 chilogrammi, e ora si nutre normalmente.

“Posso solo dire di essere felice che sia cresciuto così, perché onestamente non ero sicura che potesse sopravvivere”, ha confessato la mamma, secondo quanto riportato dalla Reuters.

Il dottor Takeshi Arimitsu, incaricato della cura del piccolo, ha riferito alla BBC che è il bambino più piccolo mai nato ad essere stato dimesso da un ospedale, secondo un database dei bambini più piccoli del mondo tenuto dall’Università dell’Iowa.

Il medico ha detto che voleva dimostrare che “c’è una possibilità che i bambini possano lasciare l’ospedale in buona salute, anche se sono nati molto piccoli”.

Il Keio University Hospital ha sottolineato che il tasso di sopravvivenza dei bambini nati sotto il chilo è del 90%, mentre per quelli nati sotto i 300 grammi scende al 50%. Se non fosse stato per la medicina moderna e la diligenza dello staff ospedaliero il bambino non sarebbe mai sopravvissuto. Il tasso di sopravvivenza è più basso per i maschi rispetto alle femmine.

Il record precedente di bambino più piccolo del mondo apparteneva alla Germania, con un bimbo che pesava 274 grammi. In base allo stesso database, anche la bambina più piccola che sia sopravvissuta è nata in Germania, nel 2015, e pesava 252 grammi.

Tags:
bambinigiappone
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Lucandrea Massaro
Blasfemia a Sanremo: “Perché mi percuoti?”
2
MAN, DARKNESS, FACE
Annalisa Teggi
Quando al diavolo scappò detto cosa può davvero fare la preghiera
3
SANREMO, FIORELLO, AMADEUS
Annalisa Teggi
10 canzoni che hanno parlato di Dio dal palco di Sanremo
4
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
5
don Marcello Stanzione
L’ostia “vola” sospesa in aria: il miracolo eucaristi...
6
FETUS 3 MONTH,
Padre Maurizio Patriciello
Puoi parlare di aborto perché tua madre non ti fece trascinare vi...
7
Franciscan Mission of Legnano
Cerith Gardiner
Gustatevi la gioia di questi frati e suore francescani che ballan...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni