Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 30 Ottobre |
San Gaetano Errico
home iconApprofondimenti
line break icon

La carezza, da gesto di misericordia a sinonimo di abusi

HANDS

PIXABAY

L'Osservatore Romano - pubblicato il 25/02/19

di Anna Foa

Gli abusi hanno trasformato, nella percezione comune, quella che era la più delicata delle manifestazioni dell’amore, la carezza — quella materna, quella consolatoria, quella che saluta il morente — in un’espressione di per sé sospetta e virtualmente oscena. Creando così, oltre che violenza e dolore, scandalo. Di questa trasformazione del sentire, di questa perdita dell’innocenza della più delicata delle espressioni affettive, analizziamo in questo numero alcuni momenti, nell’intento non solo di dare voce ai deboli, alle vittime, ma anche di risanare la ferita inflitta al nostro modo di sentire, di percepire e di agire. Anche gli uomini possono farlo, certo, sia nella Chiesa che fuori di essa. Ma le donne possono farlo meglio, perché hanno per comprendere un doppio sguardo, uno interno e l’altro esterno: quello di chi non ha mai avuto voce né riconoscimento e quello invece di chi, avendo conquistato a duro prezzo la voce, è capace di guardare, di vedere e di comprendere lo sguardo di chi non ce l’ha.

Per questo, nel numero che affronta il tema del tatto, oltre a ripercorrere i molti episodi evangelici legati al tatto e ad approfondire dal punto di vista psicanalitico il ruolo del tatto nella nostra esperienza, abbiamo voluto riflettere sul tema degli abusi, cioè dell’uso perverso del tatto. Ricordandoci che papa Francesco, introducendo il vertice sugli abusi, ha recentemente «ringraziato i giornalisti che sono stati onesti e obiettivi nello scoprire i preti predatori e hanno fatto sentire le voci delle vittime». Come redazione di un giornale che si occupa di donne, in particolare nel loro rapporto con la Chiesa e con il mondo, non possiamo non apprezzare la voce del Sommo Pontefice a sostegno delle vittime e riprenderne per quanto possiamo le suggestioni.

Questo numero [del supplemento Donne Chiesa Mondodell’Osservatore Romano, ndr] dedicato al tatto è il terzo di una serie dedicata ai cinque sensi e alle varie modalità in cui sono percepiti nelle diverse religioni. Abbiamo così voluto approfondire l’esperienza del tatto nell’islam, analizzando una serie di culti legati alle orme lasciate nella pietra dal piede di Maometto.

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
abusichiesa cattolicatatto
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
CEMETERY
Gelsomino Del Guercio
Indulgenze plenarie per i defunti: come otten...
Timothée Dhellemmes
Seconda ondata di Covid: in Europa il culto c...
Lucandrea Massaro
Sale il numero di morti nell'attentato di Niz...
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
ERIN CREDO TWINS
Cerith Gardiner
“Dio ha senso dell'umorismo”: coppia di genit...
EMILY RATAJKOWKSI
Annalisa Teggi
Emily Ratajkowski: scoprirò il sesso di mio f...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni