Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 12 Maggio |
home iconChiesa
line break icon

La statua del “Divino Niño” che continua ad essere fonte di miracoli

DIVINO NINO

Jack Zalium | CC BY ND 2.0

Philip Kosloski - pubblicato il 21/12/18

Trovata provvidenzialmente a Bogotà (Colombia), ha aiutato a ravvivare la devozione al Bambino Gesù

Una delle rappresentazioni più popolari del Divino Bambin Gesù si trova a Bogotà, in Colombia. Nota come il “Divino Niño”, la statua è stata scoperta provvidenzialmente dopo che un parroco locale aveva sperimentato una visione celeste del Divin Bambino.

Nel 1914, il sacerdote salesiano padre John Rizzo cercò di costruire una chiesa per la popolazione nella vicina città di Barranquilla. Non aveva però denaro, e la gente che serviva era estremamente povera. Quando cercò di trovare i fondi necessari non riuscì nell’intento.

Dopo essersi inginocchiato davanti a una statua della Beata Vergine Maria, guardò in alto e vide il Divino Bambino Gesù tra le braccia della Beata Madre. Gesù stava sorridendo e aveva le braccia distese, e padre Rizzo pensò che stesse dicendo “Prendimi con te. Voglio accompagnarti”.

Riuscì quindi a ottenere i fondi per costruire la chiesa, e questo cementò la sua devozione al Bambino Gesù, oltre a convincerlo del fatto che doveva diffondere la devozione al Divin Bambino. Quando venne trasferito all’incarico successivo, cercò un modo per promuovere quella devozione.

Rizzo visitò il negozio di un artista italiano locale, che aveva un’antica statua del Divin Bambino Gesù con le braccia aperte a mo’ di invito. La statua inizialmente aveva una croce sulla schiena, ma Rizzo ordinò di rimuoverla e che venissero inscritte sulla base le parole “Yo Reinaré” (Io regnerò).

Iniziò quindi a predicare sul Divin Bambino e costruì una piccola cappella per ospitare la statua. Presto iniziarono a verificarsi dei miracoli, e la devozione si diffuse rapidamente. Alla fine venne costruito un tempio più grande, e migliaia di persone iniziarono ad accorrervi. I miracoli continuano a verificarsi, e spesso dal 16 al 24 dicembre si celebra una novena annuale in onore del “Divino Niño”.

La statua è un promemoria del tenero amore di Dio per l’umanità e dell’apertura che Dio ha nei confronti di ciascuno di noi. Le sue braccia sono tese verso di noi, come quelle di qualsiasi bambino che voglia essere preso in braccio. Ci invita ad accoglierlo tra le nostre braccia, stringendolo al cuore.

È la statua preferita di tante persone in tutto il mondo, e una splendida rappresentazione del Divin Bambino per il periodo natalizio.

Tags:
colombiagesù cristomiracolistatua
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Top 10
1
PRAY
Philip Kosloski
Come sapere se la vostra anima ha subìto un attacco spirituale?
2
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
3
Mar Dorrio
Come trarre profitto spirituale dai momenti negativi?
4
Web católico de Javier
Aneddoti che raccontano l’umorismo di Padre Pio
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
ROSES, TERESA LISIEUX
Annalisa Teggi
Novena delle rose, 5 storie di chi ha ricevuto una carezza da San...
7
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni