Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Calendari, Erode, Magi… indovinare la data della nascita di Gesù è un rompicapo

PODRÓŻ TRZECH MAGÓW
Condividi

Il 4 a.C. sarebbe stato un anno assai impegnato, ma in realtà non è del tutto vero

Indovinare i tempi biblici in cui si sono svolti gli eventi relativi a Betlemme e alla nascita di Gesù, il re Erode il Grande e l’omaggio dei Magi al Bambino Gesù come si legge nel Vangelo di San Matteo (2, 1-23) non è affatto facile.

Innanzitutto una nota su quello che non si trova nella narrazione di Matteo:

– Maria e Giuseppe che si recano a Betlemme per il censimento o qualsiasi altra ragione
– il Bambino Gesù adagiato in una mangiatoia
– i pastori curavano il loro gregge di notte
– gli angeli che hanno cantato per quei pastori.

Tutto questo compare nel Vangelo di Luca. L’unico elemento che Matteo e Luca hanno in comune è l’ambientazione della nascita di Gesù, Betlemme. Nel caso di Matteo, Betlemme è quasi un riferimento di sfuggita.

Matteo, però, parla della stella che guida i Magi e del loro annuncio a Erode il Grande per cui era nato un re per gli ebrei. Riporta anche la fuga della Sacra Famiglia in Egitto quando Erode stava cercando Gesù per ucciderlo.

È difficile costruire una timeline, e quando ci si prova dipende dai calendari con vari errori collegati al presunto anno della nascita di Cristo, e in seguito all’anno della morte di Erode il Grande.

Erode è morto nel 4 a.C..

Sì, “avanti Cristo”. Ciò è dovuto alla “deriva del calendario”, una definizione di mia invenzione attribuita agli errori di calcolo nel calendario giuliano e in quello gregoriano (dal nome di Papa Gregorio XIII), progettato per correggere il primo. Anche la nascita di Cristo è collegata al 4 a.C. (anch’essa “avanti Cristo” per gli stessi errori di calendario).

E per fortuna non uso il calendario olocenico, in base al quale il primo giorno dell’anno nuovo che sta per iniziare sarebbe il 1° gennaio 12019.

Ad ogni modo, il 4 a.C. (se è quello l’anno in cui Erode è morto e Gesù è nato) sarebbe stato ben affollato, riunendo Gesù, i Magi, Erode e i bambini di Betlemme. Ma non funziona – non così.

Se l’anno della morte di Erode viene stabilito in questo modo, allora è la nascita di Cristo che va alterata. Prendendo spunto da San Matteo, tenendo conto dell’ordine di Erode di uccidere tutti i bambini maschi di Betlemme dai due anni in giù, dev’esserci stato un intervallo tra l’annuncio dei Magi ad Erode e l’esecuzione dell’ordine di quest’ultimo.

Questa considerazione porterebbe indietro nel tempo la nascita di Gesù, tra il 6 e il 4 a.C.. In quell’arco di tempo di due anni, i Magi avrebbero potuto andare e venire, lasciando i loro doni per Gesù, e avrebbero preso un’altra strada per tornare a casa senza imbattersi in Erode per la seconda volta (Matteo 2, 12).

Gesù avrebbe potuto avere sui due anni quando la squadra di killer di Erode arrivò a Betlemme. Ovviamente all’epoca Gesù non era lì (Matteo 2, 13 segg.). Erode sarebbe morto poco dopo, nel 4 a.C.

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.