Ricevi Aleteia tutti i giorni
Le notizie che non leggi altrove le trovi qui: inscriviti alla newsletter di Aleteia!
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

“La Madonna di Guadalupe non va da nessuna parte. Dovranno prima passare sul mio cadavere”

GUADALUPE
La fotografía es representativa.
Condividi

16 anni fa è rimasta clinicamente morta per 15 minuti. È tornata in vita ed è diventata devota alla Madonna di Guadalupe, e ora vogliono che la tolga dalla finestra di casa

Clicca qui per aprire la galleria fotografica

Millie Francis ha 85 anni e sei stent nel cuore. Come molti statunitensi, vive in una motor-home (casa su ruote) parcheggiata a Bradenton, in Florida, concretamente nel parco Bradenton Tropical Palms.

È cattolica. 16 anni fa è stata clinicamente morta per 15 minuti. È tornata in vita ed è diventata devota alla Madonna di Guadalupe, che ha dipinto su un pezzo di legno che fa le veci di una delle finestre della sua dimora, senza sapere che questo “offende” gli altri inquilini del parco.

“Dovranno passare sul mio cadavere”

In nome della “libertà religiosa” camuffata da norma architettonica, il 9 novembre Millie Francis ha ricevuto una visita dell’avvocato di parte di colei che gestisce la compagnia Vanguard Property Management, Janet Nowakowski. Le è stato chiesto di togliere l’immagine nell’arco di trenta giorni.

La scadenza era ieri, 12 dicembre, proprio il giorno in cui in tutto il continente americano, e in molti altri luoghi del mondo, si celebra l’anniversario delle apparizioni mariane sul colle del Tepeyac all’indigeno Juan Diego Cuauhtlatoatzin.

Come gli otto milioni di pellegrini che tra il 10 e il 12 dicembre visitano la Madonna di Guadalupe nella basilica di Città del Messico, però, Millie Francis sa che la Vergine è sua Madre, e quindi ha detto al proprietario e all’avvocato: “Dovranno prima passare sul mio cadavere”.

“La Madonna non va da nessuna parte”. Conoscendo la fede della sua inquilina, il proprietario del motor-park ha detto che il problema non è la Madonna, ma il fatto che Millie Francis non abbia rispettato le norme di costruzione del luogo e i protocolli per ornare le case su ruote.

La signora Francis dovrà quindi affrontare la Giustizia (come se in Florida non ci fosse altro di cui occuparsi).

Sarà perché è cattolica?

“Non voglio dire di aver avuto una visione o cose del genere, ma mi sono sentita illuminata e ho ricevuto l’ispirazione da Nostra Signora di Guadalupe a dipingere la sua immagine”, ha detto Millie Francis al quotidiano locale The Bradenton Herald.

“Non so niente di cose legali, so solo che non la toglierò”, ha aggiunto. Sa che in fondo viene messa in mezzo non per una questione di protocolli di urbanizzazione, ma per la sua fede cattolica. “Qui succedono cose di ogni tipo, ma l’ordine di ritiro è dovuto al fatto che sono cattolica, e questo non va bene”.

L’anziana è una persona sola, senza risorse economiche. L’amministrazione del parco l’ha minacciata dicendo che se si arriverà in tribunale dovrà pagare gli avvocati. “Non so come fare. Ho bisogno di aiuto e non ho idea di chi mi possa dare una mano, ma quello che so è che non la toglierò”, ha ripetuto a chi vuole ascoltarla. “Non diranno a un’anziana cosa deve fare”.

Se non vi piace, non guardatela e basta

Millie Francis è decisa. “Se devo andare in tribunale ci andrò”, ha detto al The Bradenton Herald. “Non so cosa fare. Non lo sopporto più, ma non posso pensare che la tolgano. Non fa male a nessuno. Non si deve guardare se non piace, e quindi non capisco perché siano tutti contro di me, ma resterà”.

La signora Francis ha affermato che anche se lo stress la sta esaurendo continuerà a preparare gli addobbi natalizi come fa sempre. “Li metterò e accenderò una luce laser sull’immagine”, ha detto. “Se non piace pazienza. Non voglio che la distruggano e non permetterò che accada. Non ho mai pensato che la gente potesse essere così. In Ohio ci univamo tutti e facevamo le cose gli uni per gli altri. Non mi metterò in ginocchio per pregare perché l’immagine resti, anche se è quello che vogliono”.

Millie Francis è un’eroina silenziosa dell’amore per Guadalupe.

Come Millie, sono milioni le persone che amano la Madonna di Guadalupe e le sono devote.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.