Aleteia
venerdì 23 Ottobre |
San Giovanni Paolo II
Chiesa

La bella iniziativa natalizia di un parroco: un Bambinello in ogni famiglia credente

S. Salvatore in Lauro

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 22/11/18

Accade nella diocesi di Gaeta. A promuoverla Padre Antonio Rungi. L'obiettivo? Proteggere le famiglie ed educare alla natalità

«Un Bambinello in ogni famiglia credente»: è questo lo slogan di padre Antonio Rungi, promotore ad Itri, nell’arcidiocesi di Gaeta, di una iniziativa unica nel suo genere. Benedirà il prossimo 8 dicembre, nella sua parrocchia, le statuine del Bambino Gesù, con l’auspicio che ogni famiglia credente, in questo periodo natalizio, possa tenerne uno in casa.

FATHER ANTONIO RUNGI
Padre Antonio Rungi | Facebook

Un’iniziativa che nasce «non solo per invogliare a riscoprire la bellezza del presepe in ogni famiglia cristiana, credente e praticante, ma anche per invogliare le giovani coppie ad aprirsi generosamente al dono della maternità e della paternità responsabili. In un’Italia, tra i Paesi costituito da tanti anziani e pochi bambini – scrive padre Rungi, passionista e delegato episcopale, nel presentare questa iniziativa – con una denatalità elevatissima, le coppie dei giovani sposi devono riscoprire la bellezza di mettere al mondo dei bambini che sono la gioia e la felicità di ogni famiglia cristiana e umanamente aperta al discorso della vita».

Buon auspicio per le giovani coppie

Gesù Bambino, «benedetto e consegnato alle nostre famiglie qui a Itri, ma mi auguro in ogni parte d’Italia e del mondo dai nostri sacerdoti», sia un motivo in più «per riflettere su questi fondamentali valori della vita cristiana, morale e sociale. Una nazione senza bambini e senza infanzia è destinata a morire ad estinguersi. L’identità nazionale e la dominante della cultura cristiana in Italia passa attraverso anche l’accoglienza della vita nelle coppie soprattutto giovani, che più si possono dedicare alla cura dell’infanzia».


MACRON, PRESIDENTE, FRANCIA

Leggi anche:
Solo le donne ignoranti fanno figli, il maleducato Macron è anche educato male

Educare contro la violenza sui bambini

Un Bambinello benedetto «è segno di protezione in ogni famiglia e soprattutto di speranza in quelle famiglie in cui i bambini sono desiderati ed attesi, ma non arrivano per tanti limiti umani. Per tutte le mamme in attesa – conclude padre Rungi – per le mamme e i papà adulti ed anziani, per le nonne ed i nonni questo Natale 2018 costituiscano per tutti una valida occasione per riportare al centro della famiglia i bambini e l’infanzia, da accogliere, curare, formare e soprattutto difendere da qualsiasi violenza, dentro e fuori le famiglie e in tanti ambienti nel mondo odierno, dove l’infanzia è abbandonata, violata, uccisa o strumentalizzata per fini ignobili dei grandi».


LITTLE GIRL PAINTING

Leggi anche:
10 diritti da rispettare per crescere bambini più sani

Il Bambinello e la cultura del bene

Il ricordo annuale della nascita del Salvatore, in questo Natale 2018, «porti i segni della speranza in un’umanità riconciliata con l’infanzia e che sia sempre e dovunque dalla parte dei bambini, soprattutto di quelli più dimenticati ed abbandonati dell’Italia e del Mondo. Anche un Bambinello può e deve promuovere la cultura del bene e della vita, rispetto a quella del male, della violenza e della morte».

Aleteia
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
gesù cristoparroco
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
i.Media per Aleteia
Il montaggio dietro alla discussa frase del p...
POPE FRANCIS AUDIENCE
Gelsomino Del Guercio
La fake news sul Papa che giustifica le union...
Gelsomino Del Guercio
Il Papa su coppie gay: serve una "legge di co...
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle pa...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
WOMAN, NECKLACE, GOLD
Annalisa Teggi
Disoccupata con 4 figli paga il medico con un...
Gelsomino Del Guercio
6 frasi di Papa Francesco sulle persone omose...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni