Ricevi Aleteia tutti i giorni

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Quando un cimitero s’illumina. La bella tradizione di Ognissanti in Polonia

16-مقبرة في قرية جبلية، جنوب بولندا، في 1 تشرين الثاني عام 2017.
Condividi

Il 1mo novembre, giorno della festa di Ognissanti, i polacchi depongono milioni di candele sulle tombe in tutto il Paese. Una tradizione che segna l’importanza accordata in Polonia al ricordo e alla risurrezione dei defunti. Aleteia vi fa scoprire alcune belle immagini della ricorrenza polacca.

Ogni forestiero che passa in Polonia un 1o novembre è sempre particolarmente colpito dal vedere delle città interamente deserte, o quasi. In quel giorno, tutti i polacchi si recano al cimitero di famiglia, nonni e bambini inclusi. La festa di Ognissanti, in questo Paese assai cattolico, è in effetti una delle feste più importanti dell’anno (poiché Ognissanti è un giorno festivo i riti, molto radicati nella cultura polacca, cominciano alla vigilia). Fedeli alla tradizione, tutti, credenti o non credenti, vengono al cimitero per deporre delle lanterne sulle tombe. In vetro rosso o trasparenti, i lumini sono ben chiusi con un coperchio in metallo che protegge la fiamma della candela dal vento e dalla neve, già frequente in questo periodo dell’anno.

Non dimenticare neppure una tomba

La tradizione vuole che si onori la memoria non solamente dei vicini, ma anche degli eroi delle rivoluzioni, delle vittime del comunismo, dei grandi uomini o ancora degli scrittori e degli artisti celebri. E in quel giorno i polacchi si prendono grande cura anche delle tombe abbandonate. Si scorgono spesso bambini che, su richiesta dei loro genitori, depongono candele e pregano un istante sui sepolcri che nessuno visita. Perché non bisogna dimenticare neppure una tomba.

Verso le 16 scende la notte. Le numerose candele dalle luci rosse e bianche (colori della bandiera nazionale) si accumulano. Si assiste allora a uno spettacolo inusitato: in tutto il Paese, dalle grandi città ai piccoli villaggi, i cimiteri si trasformano in magnifici campi illuminati fino a tingere di splendide sfumature di luce il cielo.

Scoprite nella galleria alcune immagini della festa polacca di Ognissanti:

[traduzione dal francese a cura di Giovanni Marcotullio]

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni