Ricevi Aleteia tutti i giorni
Le notizie che non leggi altrove le trovi qui: inscriviti alla newsletter di Aleteia!
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Per i momenti di insicurezza assoluta, la “piccola via” della fiducia

copyright the deacon's bench blog
Condividi

La sorprendente risposta di Santa Teresina del Bambin Gesù per trovare sicurezza partendo dai momenti di vuoto

Pochi giorni prima della festa di Santa Teresina del Bambin Gesù ho voluto rileggere Jacques Philippe nel suo libro La via della fiducia e dell’amore, in cui espone la “piccola via” di Teresina come un cammino che ogni persona può ed è chiamata a vivere.

Tutti vogliamo sicurezza – nel lavoro, in amore, nella vita familiare… Tutti, in qualche momento della nostra vita, abbiamo sperimentato quel vuoto profondo che ci lascia il fatto di constatare che tutto è svanito, che le cose sono cambiate, che le aspettative che avevamo sulle persone o sulla realtà si sono infrante in mille pezzi e non resta più nulla.

È in quel momento che dobbiamo capire quali siano le àncore della nostra vita. È il momento in cui anziché scoraggiarci dobbiamo permettere al nostro cuore di mostrarci la via.

E questo può accedere (ve lo assicuro in base alla mia esperienza) attraverso eventi del tutto insignificanti. È in loro e attraverso di loro che Dio ci guarisce profondamente.

È in quei momenti di insicurezza assoluta che possiamo sentire, come dice Jacques Philippe nel suo libro, una chiamata del Signore a uscire da noi stessi, a fare un passo avanti per diventare più adulti e più liberi.

Ma non è una cosa che accade in un giorno solo, o una questione di un’unica chiamata. È la somma di piccole scelte quotidiane, una alla volta.

Tutti i giorni c’è una nuova scelta da compiere, una guarigione, una conversione… e in queste ci viene concessa una libertà che non conoscevamo.

Si tratta di porre spesso questa domanda a Dio: “Qual è il ‘Sì’ che mi chiedi oggi? Qual è il piccolo atto di coraggio e fiducia che mi chiedi di fare in questa giornata?”

In questo modo, e con la sua grazia, la fiducia trasformerà ciò che abbiamo dentro.

Questa trasformazione, questo cammino per trovare sicurezza, richiede molto realismo. Teresina è anche una grande maestra di ciò che è reale.

Tutti i giorni, quando aspiriamo ad essere migliori, a cambiare quegli aspetti della nostra personalità che non ci piacciono, prima o poi ci scontriamo contro un muro e iniziamo a credere che sia impossibile. Era questa l’esperienza della nostra santa.

Sentiva che tra quell’idea e ciò che poteva fare da sola c’era la stessa distanza che c’è tra la cima di una grande montagna e un granello di sabbia.

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni