Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 19 Ottobre |
San Luca
Aleteia logo
home iconApprofondimenti
line break icon

Un neurobiologo di fama mondiale: nessun conflitto tra scienza e fede

Youtube

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 10/07/18

Per Newsome infatti «la maggior parte delle scoperte scientifiche sono aperte ad una visione del mondo religiosa». Cita, ad esempio, la teoria del Big Bang, che mostra, secondo il neurobiologo, «che il nostro universo non è esistito per sempre, che c’è stato un momento in cui è iniziato». In un modo quindi «molto coerente con la nozione di creazione nelle prime storie della Genesi».




Leggi anche:
Papa Francesco: la Creazione e il Big Bang non si contraddicono

La Creazione

Altro elemento di conflitto è l’evoluzione da un punto di vista cristiano. Spesso i credenti pensano che, dal momento che la fede e la religione ci parlano della creazione da parte di Dio, questa sia incompatibile con l’evoluzione. Un’evoluzione che, anche nel caso sia intenzionale «dipende da mutazioni casuali ed eventi casuali, quindi come può tutto ciò che dipende dalla casualità essere intenzionale ?», si domanda il neurobiologo.




Leggi anche:
La vita sulla Terra 4 miliardi di anni fa? Nessuna smentita della Creazione!

Abitudini mentali

Newsome arriva a questa conclusione: le vere cause del conflitto tra scienza e fede «sono le abitudini mentali nella scienza e le abitudini mentali nella religione».

Così ad esempio «nella scienza, vogliamo che tutto sia oggettivo, quindi se faccio un esperimento correttamente nel mio laboratorio può essere replicato in qualsiasi parte del mondo». Allo stesso tempo, «nella religione, cerchiamo il significato, e cerchiamo di costruire e percepire modelli di significato nelle nostre vite». Anche nella fede, secondo Newsome. «c’è un po ‘di obiettività», però «è molto più dipendente dall’intuizione, molto più dipendente dai sentimenti a livello di pancia».




Leggi anche:
Il Big Bang esclude la presenza di Dio?

Per trovare un equilibrio tra scienza e fede, chiosa, lo studioso, una buona cosa è confrontarsi pubblicamente con le comunità di fedeli.

  • 1
  • 2
Tags:
fede e scienza
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CARLO ACUTIS
Gelsomino Del Guercio
Cosa intendeva Carlo Acutis quando parlava di “autostrada per il ...
2
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
3
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Gli ultimi istanti di vita di Carlo Acutis: “Chiuse gli occhi sor...
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
Gelsomino Del Guercio
Carlo Acutis parlava di un regalo che gli aveva fatto Gesù. Di co...
6
PRAY
Philip Kosloski
Preghiera al beato Carlo Acutis per ottenere un miracolo
7
Paola Belletti
Il tuo bimbo ancora in utero ti ascolta e impara già prima di nas...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni