Ricevi Aleteia tutti i giorni
Solo le storie che vale la pena leggere: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Gesù era sposato con la Maddalena?

Ignatius Press
Condividi

Lo sostiene un libro che si basa su un testo del 570 d.c.

Un libro parla approfonditamente della relazione tra Gesù e Maria Maddalena, della loro famiglia e dei loro figli. “The Lost Gospel” sostiene di aver portato alla luce un nuovo documento che risale al 570 d.c., secondo cui Gesù Cristo avrebbe sposato e avuto due figli da Maria Maddalena.

Uno dei due sarebbe stato un suo grande seguace e sarebbe stato presente al momento della crocifissione e al momento della scoperta della sua tomba vuota. Il manoscritto rinvenuto è stato scritto in siriaco – lingua usata in Medio Oriente tra il IV e l’ XVIII secolo – con delle parti in aramaico, lingua di Gesù.

Giuseppe e Aseneth

Il libro – che dal 2014, data della pubblicazione, ad oggi, resta uno dei volumi più chiacchierati sulla presunta relazione tra Gesù e Maddalena – è stato scritto da Barrie Wilson, docente canadese di studi religiosi, e Simcha Jacobovici, scrittore israelo canadese.

Dopo anni di studio gli autori sostengono che ci sia parte di verità in quel manoscritto che per anni è stato negli archivi della British Library di Londra. I due personaggi principali, Giuseppe e Aseneth, altro non sarebbero che Gesù e Maria Maddalena. Altri testi della letteratura, uno su tutti “Il Codice da Vinci“, avevano avanzato ipotesi simili attirando le ire dei vertici ecclesiastici.

I due figli

La trama, scriveva Il Giornale (novembre 2014), racconta di un matrimonio durato sette giorni con la benedizione del faraone d’Egitto che, guardando Aseneth, avrebbe dichiarato:

Beati voi dal Signore Dio di Giuseppe, perché egli è il primogenito di Dio, e sarai chiamata la Figlia di Dio Altissimo e la sposa di Giuseppe ora e per sempre.

Negli anni successivi, Aseneth avrebbe concepito due figli: Manasseh e Ephraim. Secondo Jacobovici, dopo che l’imperatore romano Costantino ordinò di distruggere tutti i vangeli, resistettero al filone cristiano sostenuto dall’imperatore solo quelli di Marco, Luca, Matteo e Giovanni. Di tutti gli altri non si ebbe più traccia.

Lo stato civile del Messia

Perplessi su questa ricostruzione molti esegeti. Il biblista padre Rinaldo Fabris, spiegava proprio ad Aleteia che «il vuoto di informazioni sull’infanzia di Gesù e sul suo stato civile, ha sollecitato il gusto e la fantasia di molti narratori cristiani e non. Inoltre questo vuoto dà origine a tutti i testi apocrifi».

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.