Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 01 Marzo |
Sant'Auguste Chapdelaine
home iconNews
line break icon

Un nuovo studio solleva dubbi sull’età della Sindone di Torino

Zelda Caldwell - pubblicato il 07/05/18

Gli scienziati sfidano la precedente datazione al radiocarbonio che faceva risalire il sudario di Gesù al Medioevo

La Sindone di Torino, ritenuta il sudario di Gesù Cristo, è da molto tempo oggetto di un dibattito che contrappone coloro che credono che sia il vero sudario in cui Giuseppe di Arimatea avvolse il corpo di Gesù e quanti ritengono che risalga al periodo medievale.

Nel 1988 è stata condotta un’analisi al radiocarbonio dagli scienzati dell’Università di Oxford, dell’Università dell’Arizona e del Swiss Federal Institute of Technology. Dopo aver analizzato dei campioni del sudario, si è stabilito che risaliva a un periodo compreso tra il 1260 e il 1390.

Oggi questa datazione viene messa in discussione, in base a un resoconto riportato su Vatican Insider News. Si pensa che gli esperti presenteranno delle prove che sfidano l’affidabilità della datazione nell’incontro di questa settimana del Centro Internazionale di Sindonologia a Chambéry, in Francia.


SINDONE 3D

Leggi anche:
L’Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la verità

Secondo Vatican Insider News, gli scienziati sfideranno le conclusioni del 1988 sulla base di quanto segue:

1. Questioni relative all’affidabilità dei test sui tessuti

Paolo Di Lazzaro, research manager dell’Enea di Frascati, ha verificato che “il calcolo che trasforma il numero di atomi C-14 nell’età di un tessuto presenta maggiori incertezze rispetto ad altri campioni solidi (ossa, manufatti, etc.) a causa della maggiore permeabilità del campione tessile agli agenti esterni”.




Leggi anche:
«La Sindone esisteva già prima del 1300», un altro storico lo riconosce

2. Questioni relative alle procedure di laboratorio

L’affidabilità dei dati è dunque dubbia, ha spiegato Di Lazzaro, perché i tre laboratori che hanno datato la Sindone trent’anni fa “si sono sempre rifiutati di fornire l’esatta distribuzione dei dati grezzi”.




Leggi anche:
Nuovo studio: la Sindone e il Sudario di Oviedo “hanno avvolto la stessa persona”

3. Prove del fatto che la contaminazione potrebbe aver disorto i risultati

Test precedenti hanno mostrato che diversi campioni del tessuto producevano risultati differenti, indicando la possibile presenza di contaminazione.




Leggi anche:
Chi è l’uomo della Sindone?

[Traduzione dall’inglese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
scienzasindonestudio
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE EASTER
Gelsomino Del Guercio
Papa Francesco: “Non dovete mai convincere un non credente”
2
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
3
Sanctuary of Merciful Love
Bret Thoman, OFS
Le acque guaritrici profetizzate da una suora del XX secolo
4
Communion
Claudio De Castro
Comunione: si ha tra le mani il Figlio di Dio, e serve rispetto
5
Philip Kosloski
Perché i cattolici non mangiano carne i venerdì di Quaresima?
6
Paola Belletti
Aiutiamo Debora Vezzani? Tutta la famiglia con il Covid, lei la p...
7
Gelsomino Del Guercio
Congo, Attanasio salvò dal Covid suor Annalisa. “Devo a lui la mi...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni