Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Devi chiedere qualcosa a Dio? Il Papa insegna in che momento della Messa farlo

Antoine Mekary | ALETEIA | I.Media
Condividi

Nell'udienza generale, il Pontefice ha affermato che una buona omelia è un diritto dei fedeli

Il diritto di accogliere la Parola di Dio

Il Pontefice ha poi ribadito ancora una volta la necessità di mantenere il silenzio a Messa dopo la proclamazione delle letture bibliche e dell’omelia, per “sedimentare nell’animo il seme ricevuto, affinché nascano propositi di adesione a ciò che lo Spirito ha suggerito a ciascuno”.

“Ognuno di noi quando va a Messa ha il diritto di ricevere abbondantemente la Parola di Dio ben letta, ben detta e poi, ben spiegata nell’omelia. È un diritto!”, ha ricordato.

“E quando la Parola di Dio non è ben letta, non è predicata con fervore dal diacono, dal sacerdote o dal vescovo si manca a un diritto dei fedeli”.

“Noi abbiamo il diritto di ascoltare la Parola di Dio. Il Signore parla per tutti, Pastori e fedeli. Egli bussa al cuore di quanti partecipano alla Messa, ognuno nella sua condizione di vita, età, situazione”.

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni